Provenza

Cap-Ferrat

La lussureggiante penisola di Cap Ferrat è un luogo incantevole per le vacanze, ricco di spiagge, percorsi escursionistici e incantevoli dimore storiche.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

Dalla fine del 19° secolo, la penisola di Cap Ferrat si è affermata come luogo di villeggiatura: le famiglie di Nizza vi si recavano per un picnic in carrozza trainata da cavalli. Molto rapidamente, le infrastrutture iniziarono a svilupparsi, insieme ai primi hotel e ristoranti intorno al porto.

Ricche famiglie straniere e teste coronate ne fecero una meta rinomata all’inizio del 20° secolo. Poi furono gli artisti ad innamorarsi della penisola, in particolare Matisse, Chagall, Picasso e Cocteau.

Venite a scoprire questa lussureggiante penisola costellata di splendide dimore, un piccolo paradiso incastonato tra Nizza e il Principato di Monaco.

Cosa vedere a Cap Ferrat

I musei della Costa Azzurra testimoniano una ricchezza culturale e una storia davvero molto interessante. Il periodo della Belle Epoque ha lasciato meravigliose testimonianze architettoniche, come la Villa Ephrussi de Rothschild, che oggi è diventata uno dei musei più visitati della zona.

Dall’archeologia all’arte contemporanea passando per un meraviglioso ambiente naturale, l’offerta turistica di Cap Ferrat è estremamente varia.

Villa Ephrussi de Rothschild

11 Av. Ephrussi de Rothschild, 06230 Saint-Jean-Cap-Ferrat, Francia (Sito Web)

Béatrice de Rothschild, nata nel 1864, fu la figlia del barone Alphonse de Rothschild, reggente della Banque de France e grande collezionista d’arte. Sposò Maurice Ephrussi nel 1883 e divenne Madame Ephrussi de Rothschild. Dopo il divorzio continuò ad interessarsi all’arte e iniziò a creare la sua collezione privata, di inestimabile valore.

Nel 1905 la nobildonna scoprì Cap Ferrat e vi fece costruire una villa monumentale, in cui conservare tutte le opere d’arte raccolte nel corso degli anni: ispirato al Rinascimento italiano, questo palazzo riunisce tutti gli stili e le epoche con forti influenze lombarde, veneziane e spagnole.

Oggi a Villa Ephrussi de Rothschild si possono visitare i saloni cerimoniali, gli appartamenti di Béatrice e scoprire la magnifica collezione di porcellane. All’esterno vi aspettano nove giardini a tema, uno più meraviglioso dell’altro. Il magico spettacolo dei giochi d’acqua musicali, che ogni 20 minuti animano il giardino alla francese, accentua l’aspetto incantevole del luogo.

Museo delle Conchiglie

2Quai Lindbergh, 06230 Saint-Jean-Cap-Ferrat, Francia (Sito Web)

Inaugurato nel 2004, questo museo custodisce oltre 7000 conchiglie, la più grande collezione del Mediterraneo, che vanta molti esemplari esotici portati da tutto il mondo. Il museo rappresenta un vero e proprio viaggio intorno al mondo e un’immersione nel favoloso mondo sottomarino.

Grandi e piccini rimarranno stupiti dalle 33 vetrine della mostra, tra cui quella delle microconchiglie osservabili con il binocolo.

Chapelle de Saint-Hospice

312 Chem. de Saint-Hospice, 06230 Saint-Jean-Cap-Ferrat, Francia (Sito Web)

Costruita nell’XI secolo e restaurata nel XVII e XVIII secolo, la cappella rende omaggio a Hospitius, un monaco benedettino risparmiato nel 575 dai Longobardi, grazie alla calma imperturbabile dimostrata di fronte alla morte.

Luogo di pellegrinaggio, oggi Pointe Saint-Hospice ospita il cimitero marino, creato nel 1905. Si affaccia sul mare, offrendo un panorama eccezionale.

Inoltre sotto la cappella si trova il cimitero militare belga, che custodisce le tombe dei soldati alloggiati nella villa Les Cèdres, appartenuta al Re dei Belgi e trasformata in ospedale militare.

Faro di Capo Ferrat

406230 Saint-Jean-Cap-Ferrat, Francia

Costruito nel 1732 sul sito dell’antica torre dei pompieri eretta nel XVI secolo, il faro è elencato come monumento storico dal 2012. Distrutto durante la seconda guerra mondiale, fu ricostruito ma oggi non è più visitabile.

A pochi passi dal faro si trova una torre/dispositivo di segnalazione costruito sotto Napoleone III e alto 153 metri: la sua funzione è quella di monitorare il traffico marittimo, ma anche segnalare tempestivamente i possibili incendi nella foresta della penisola.

Porto di Saint-Jean-Cap-Ferrat

5Port de Saint-Jean-Cap-Ferrat, Francia

Costruito dai detenuti di Villefranche-sur-Mer a metà del XIX secolo, si snoda lungo la banchina Lindbergh. Dal 1972 il nuovo porto turistico accoglie più di 500 barche.

Il paese è concentrato intorno al porto e offre una vasta zona pedonale, allestita nel 2017, che permette di camminare all’ombra di una vegetazione rigogliosa.

Villa Kerylos

6Rue Gustave Eiffel, 06310 Beaulieu-sur-Mer, Francia (Sito Web)

Omaggio alla civiltà greca, Villa Kérylos sorge sulla punta rocciosa della Baie des Fourmis a Beaulieu-sur-Mer. Costruita tra il 1902 e il 1908 dal talentuoso architetto Emmanuel Pontremoli, non è altro che la ricostruzione di un lussuoso palazzo dell’isola di Delo, in Grecia: infatti riproduce esattamente le fattezze di una residenza dell’antica Grecia, sul modello delle case nobiliari dell’epoca.

Durante la visita rimarrete incantati dagli affreschi e dai mosaici che impreziosiscono le pareti dell’edificio. Il peristilio, il vasto cortile interno, è circondato da 12 colonne in marmo di Carrara. Classificata monumento storico nel 1966, Villa Kérylos è una dei musei imperdibili da visitare a Cap-Ferrat.

Villa Santo Sospir

714 Av. Jean Cocteau, 06230 Saint-Jean-Cap-Ferrat, Francia (Sito Web)

Jean Cocteau, artista dai molti talenti, è stato un ospite fedele della Costa Azzurra e sono molte le città che portano l’impronta del suo passaggio. Nel 1950, quando il poeta aveva appena finito di girare il suo film Les Enfants Terribles, venne invitato dalla sua amica Francine Weisweiller a trascorrere alcuni giorni nella sua villa di Cap-Ferrat. Sedotto dalla bellezza e dalla magia del luogo, Jean Cocteau vi soggiornerà diventando un ospite fisso.

Durante il soggiorno, soggiogato dalla noia, inizierà, secondo la sua espressione, a tatuare le pareti bianche e spoglie della villa, dipingendo con il carboncino. Quello che doveva essere un semplice disegno di Apollo si trasforma in una serie di incredibili affreschi, che a poco a poco ricopriranno tutte le pareti e i soffitti, creando una decorazione di inestimabile valore.

Le spiagge di Cap Ferrat

Calme, tranquille e riservate, le cinque spiagge di Cap-Ferrat sono un ottimo motivo di svago e di relax, in un delizioso contesto naturale. Dotate dei tutti i servizi, sono incantevoli calette incastonate tra i pini e tra le rocce.

Plage du Port o Cros Dei Pin

Come suggerisce il nome, questa spiaggia è adagiata vicino al porto, nel cuore del paese. Chiamata anche Cros deï Pin, è stata la prima spiaggia di Cap Ferrat istituita nel 1932.

Qui troverete giochi per bambini e un campo da beach volley nella stagione estiva. Un centro nautico situato in loco offre attività per i più grandi. Molto amata dalle famiglie, è una delle spiagge più grandi di Saint-Jean-Cap-Ferrat.

Plage Paloma

Immersa nel cuore di una vegetazione lussureggiante, la spiaggia di La Paloma è un vero gioiello: esposta ad est, offre una vista mozzafiato sulle scogliere di Beaulieu-sur-Mer ed Eze. Molto popolare per la sua posizione unica, è anche il punto di partenza o di arrivo del sentiero Pointe Saint-Hospice.

Divisa in 2 parti, pubblica e privata, La Paloma è stata sempre una delle spiagge preferite dalle celebrità come Matisse, Cocteau, Roger Moore, Churchill, Sean Connery, Elton John o Tom Cruise.

Il ristorante che troverete sulla spiaggia, di cucina mediterranea, è aperto da Pasqua a fine settembre a pranzo e a cena. Lo stabilimento dispone di docce, spogliatoi, teli bagno, sdraio, ombrelloni e bar.

Plage de Passable

1015 Chem. de Passable j, 06230 Saint-Jean-Cap-Ferrat, Francia (Sito Web)

Dall’altra parte della penisola, nella baia di Villefranche-sur-Mer, Plage de Passable è uno dei posti migliori di Cap Ferrat per ammirare i tramonti.

Grazie alla sua posizione ideale gode di un’esposizione perfetta e di una vegetazione lussureggiante. La spiaggia è fornita di tutte le comodità: un ristorante che propone una cucina moderna e fresca basata esclusivamente su prodotti di stagione, parcheggio, docce, spogliatoi, sdraio, ombrelloni, lounge bar, negozi e noleggio attrezzature per sport acquatici come sci nautico, jet ski, kayak, paddle e boa trainata.

Plage Des Fossés

11Plage de la Fosse, Prom. des Fossettes, Saint-Jean-Cap-Ferrat, Francia (Sito Web)

Con un misto di sabbia e piccoli ciottoli, la Plage des Fosses si estende a sud di Saint-Jean-Cap-Ferrat, sulla Pointe Sainte-Hospice, da cui si gode una vista eccezionale sulle ville e sull’antica cava della penisola.

È una delle spiagge più belle della zona e offre ai vacanzieri un ambiente idilliaco: è qui che si trova il vecchio lavatoio comunale, ora chiuso e la partenza di diversi sentieri.

Non dimenticate maschera e boccaglio, il fondale è ricco di pesci, perfetto per lo snorkeling.

Plage des Fossettes

1206230 Saint-Jean-Cap-Ferrat, Francia (Sito Web)

Più riservata della sorella maggiore, Plage des Fossettes è una delle migliori spiagge di Saint-Jean-Cap-Ferrat per prendere il sole in solitudine.

Infatti, situata sotto il Jardin de la Paix, a Pointe Saint-Hospice, è senza dubbio la spiaggia più incontaminata e discreta della penisola. È apprezzata proprio per la sua tranquillità e la ricchezza dei suoi fondali, molto amati dagli appassionati di snorkeling.

I sentieri escursionistici di Cap Ferrat

Il modo ideale per scoprire e apprezzare appieno la bellezza di Cap-Ferrat è quello di seguire almeno uno dei vari sentieri escursionistici: adatti a tutti i livelli, vi condurranno ad ammirare punti panoramici davvero meravigliosi sulla costa, spaziando con lo sguardo dall’Estérel all’Italia.

Promenade Maurice Rouvier

13Prom. Maurice Rouvier, 06230 Saint-Jean-Cap-Ferrat, Francia

Questa magnifica passeggiata permette di raggiungere Beaulieu-sur-Mer da Saint-Jean-Cap-Ferrat in circa 20/30 minuti. Interamente asfaltata, è facilmente percorribile anche da passeggini o persone a mobilità ridotta.

Il sentiero inizia con una magnifica vista sul porto di Saint-Jean-Cap-Ferrat, sulla spiaggia di Cros deï Pin e sulla punta di Saint-Hospice. Dopo aver superato pointe Fontettes, si possono vedere gli isolotti di punta Rompa Talon. A destra, sulle alture delle scogliere, spiccano i pittoreschi paesini di Eze e La Turbie, mentre in basso, la cittadina di Cap d’Ail incombe lungo la costa. All’orizzonte, nelle giornate limpide, vedrete anche l’Italia.

Si arriva a Place David Niven, così chiamata in memoria del grande attore che fino alla morte è stato un fan di Saint-Jean-Cap-Ferrat. Avrete anche la possibilità di raggiungere la Villa Ephrussi de Rothschild prendendo il piccolo incrocio a sinistra. Il percorso prosegue lungo la Baie des Fourmis, con alla vostra destra la Villa greca Kérylos fino ad arrivare alla spiaggia di Beaulieu-sur-Mer e al suo Port des Fourmis.

Dati del percorso

Pointe de Saint-Hospice

14Pointe de Saint-Hospice, 06230 Saint-Jean-Cap-Ferrat, Francia

Dal Jardin de la Paix, seguite il sentiero interpretativo che, grazie alle sue 6 stazioni di osservazione, vi invita a scoprire le ricchezze del patrimonio costiero.

Camminando circondati da profumati pini marittimi, arriverete alla Pointe du Colombier che offre un paesaggio di rocce calcaree. Poco più a sinistra, la strada Edmund Davis permette di raggiungere la cima della Pointe Saint-Hospice per scoprire la cappella di Saint-Hospice, la sua Vergine in bronzo (1903), il cimitero militare belga e il cimitero marino (mettete in conto altri 20 minuti andata e ritorno).

Continuate la passeggiata fino al punto da cui vedrete Cap-Martin, il Principato di Monaco e persino l’Italia alla vostra destra. Si arriva infine alla cala Scaletta che ospita la spiaggia di Paloma: da qui ci si unisce allo Chemin de Saint-Hospice, dopo aver salito una rampa di scale. Completate il giro camminando fino al Giardino della Pace, dove si trova la fontana COEXIST.

Dati del percorso

Giro di Cap Ferrat

15Pointe Malalongue, 06230 Saint-Jean-Cap-Ferrat, Francia

Il sentiero inizia sul chemin de la Carrière, così chiamato per via di un’antica cava da cui venivano estratte le pietre utilizzate per la costruzione del porto di Monaco. Seguite la costa, passando sotto il Grand-Hôtel du Cap-Ferrat e la sua famosa piscina di acqua di mare, prima di raggiungere il faro e la punta di Malalongue.

Seguirete quindi la costa fino al faro, passando dall’altra parte della penisola, con una bellissima vista su Nizza e sulla baia di Villefranche. Potrete ammirare diverse calette incastonate ai piedi delle scogliere, accessibili tramite scale in pietra e perfette per una pausa con un rigenerante bagno in mare. La passeggiata termina alla spiaggia di Passable, da dove potrete tornare al punto di partenza nel villaggio.

Questa escursione si distingue come una delle passeggiate più belle da fare a Cap-Ferrat. Il tracciato non è sempre lineare ma basta seguire la segnaletica.

Dati del percorso

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo

Dove dormire a Cap Ferrat

Dal momento che la penisola di Cap-Ferrat è relativamente piccola, gli alloggi si riempiono rapidamente durante l’alta stagione. Il promontorio ospita tre resort a 5 stelle, il Grand Hôtel du Cap Ferrat , il Voile d’Or e il Royal Riviera. Anche se non siete alla ricerca di un tale lusso sfrenato, sappiate che il panorama alberghiero presente a Cap-Ferrat offre principalmente hotel di fascia alta: il prezzo degli alloggi è davvero notevole, anche per un B&B o un appartamento in affitto.

Per coloro che desiderano visitare Saint-Jean-Cap-Ferrat a un costo inferiore, consigliamo di soggiornare nelle città di Nizza o Antibes, i cui centri urbani distano meno di 15 chilometri. Un’altra soluzione è scoprire l’entroterra durante un soggiorno in un B&B provenzale immerso nella campagna.

Offriamo le migliori tariffe Se trovi a meno rimborsiamo la differenza.
Cancellazione gratuita La maggior parte delle strutture permette di cancellare senza penali.
Assistenza telefonica h24 in italiano Per qualsiasi problema con la struttura ci pensa Booking.com.

Hotel consigliati a Cap Ferrat

Hotel
Hôtel Vacances Bleues Delcloy
Saint-Jean-Cap-Ferrat - 3, Avenue Jean MonnetMisure sanitarie extra
7,7Buono 784 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Royal Riviera
Saint-Jean-Cap-Ferrat - 3 Avenue Jean MonnetMisure sanitarie extra
8,6Favoloso 369 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Boutique Hotel & Spa la Villa Cap Ferrat
Saint-Jean-Cap-Ferrat - 49 Avenue Denis SémériaMisure sanitarie extra
8,2Ottimo 311 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
L'Oursin
Saint-Jean-Cap-Ferrat - 1 Avenue Denis Semeria
8,0Ottimo 204 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Grand-Hôtel du Cap-Ferrat, A Four Seasons Hotel
Saint-Jean-Cap-Ferrat - 71, Boulevard du Général de GaulleMisure sanitarie extra
9,6Eccezionale 197 recensioni
Vedi Tariffe
Appartamento
Villa Artemys
Saint-Jean-Cap-Ferrat - 20 Avenue Claude VignonMisure sanitarie extra
8,7Favoloso 77 recensioni
Vedi Tariffe
Vedi tutti gli alloggi

Come arrivare a Cap Ferrat

Situata a soli 17 chilometri da Nizza, 37 da Antibes, 43 da Cannes o 28 dal confine con l’Italia, la penisola di Cap-Ferrat ha acquisito notorietà a livello internazionale, offrendo ai suoi visitatori il fascino di un sito eccezionale e preservato.

Se vi spostate in aereo, lo scalo più vicino è indubbiamente l’aeroporto di Nizza: dopo aver noleggiato un’auto in loco, potrete partire per l’esplorazione della penisola. L’uscita è la n°58 (Monaco – Eze): poi dovrete attraversare Beausoleil e Cap d’Ail per raggiungere la Basse Corniche, quindi seguire il mare fino a Saint-Jean-Cap-Ferrat.

Se invece arrivate direttamente dall’Italia, dovrete calcolare circa 4 ore di strada, ipotizzando di partire da Milano.

Per chi si sposta in treno il tragitto prevede di arrivare alla stazione SNCF di Nice Ville: da qui dovrete prendere il treno TER in direzione Monaco-Mentone, fermata Beaulieu sur Mer. Infine l’ultimo tratto sarà con l’autobus n°15 (direzione Port de Saint-Jean), fermata Gare Beaulieu-sur-Mer.

Meteo Cap-Ferrat

Che tempo fa a Cap-Ferrat? Di seguito le temperature e le previsioni meteo a Cap-Ferrat nei prossimi giorni.

venerdì 9
11°
12°
sabato 10
11°
13°
domenica 11
10°
12°
lunedì 12
10°
martedì 13
mercoledì 14
10°

Dove si trova

Cap Ferrat è un'incantevole penisola incastonata tra Nizza e il Principato di Monaco.

Alloggi Cap-Ferrat
Cerchi un alloggio in zona Cap-Ferrat?
Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Cap-Ferrat
Mostrami i prezzi

Approfondimenti

Villa Ephrussi de Rothschild

Villa Ephrussi de Rothschild

È una delle dimore più belle della riviera.

Località nei dintorni