Provenza

Saint-Rémy-de-Provence

Splendida cittadina di origine romana, Saint-Rémy-de-Provence ha tutti i sapori e i colori della Provenza, al punto da aver stregato anche Vincent van Gogh.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

Saint-Rémy-de-Provence è una piccola città nella Bouche du Rhône, nella Provenza occidentale, ma ha il carattere di una città molto più grande.

Ricca di ristoranti per tutte le tasche e negozi alla moda, boutique e gallerie d’arte, la cittadina seduce con il suo fascino pittoresco e squisitamente provenzale, nel cuore dei paesaggi scoscesi delle Alpilles, una piccola catena montuosa incastonata fra Avignone, Arles e Marsiglia.

Cosa vedere a Saint-Rémy-de-Provence

Les Antiques

Questa splendida cittadina, patria dei maestri cioccolatieri, ha tutti i sapori della Provenza. Il centro storico merita di essere scoperto con calma, passeggiando languidamente fra le botteghe artigiane, i viali ombrosi dei platani e le piazzette animate dalle fontane gorgoglianti.

Le vecchie insegne scolorite dei negozi, gli anziani sulle panchine e le persiane segnate dal tempo, riflettono il carattere antico e autentico di questa regione.

Les Antiques

1Route des Baux de Provence - D5, 13210 Saint-Rémy-de-Provence, Francia

Situati a sud della città, sulla strada che collega Saint Rémy de Provence a Les Baux-de-Provence, Les Antiques compongono una serie di monumenti storici che segnano l’ingresso all’antica città romana di Glanum.

Il Mausoleo e l’Arco di Trionfo, entrambi di epoca romana, furono edificati per celebrare la vittoria dei Galli da parte di Cesare. Sono molto simili agli archi romani che si trovano nelle città di Orange e Carpentras, nel Vaucluse.

Sito archeologico di Glanum

2Av. Vincent Van Gogh, 13210 Saint-Rémy-de-Provence, Francia (Sito Web)

A circa 1 km a sud di Saint-Rémy, si trova uno dei siti antichi meglio conservati della Provenza. Glanum fu fondata per la prima volta da tribù celto-liguri, prima di essere conquistata dai romani nel 27 d.C.

Durante l’età imperiale di Roma, la città acquisì i monumenti più importanti tipici di una città romana: il foro, i templi, le terme, ma nessuna arena come quelle che si vedono nelle vicine Arles e Nîmes. Glanum, che ricorda molto Pompei, fu caratterizzata soprattutto dal suo santuario religioso, edificato attorno alla sua sacra fonte.

Successivamente Glanum non resistette alle invasioni barbariche e fu completamente distrutta intorno al 260. Gli abitanti superstiti abbandonarono quindi Glanum in favore del piccolo paese limitrofo situato in pianura, a meno di un chilometro a nord, che sarebbe diventato poi St Remy de Provence.

Hotel de Sade

31 Rue du Parage, 13210 Saint-Rémy-de-Provence, Francia (Sito Web)

Dietro la facciata rinascimentale dell’Hôtel de Sade, in rue du Parage, si nasconde uno spettacolare concentrato di 2.000 anni di storia di Saint-Rémy: la residenza del XV secolo fu infatti costruita sul sito di monumenti più antichi, civili (antiche terme, torre medievale, casa della decima) o religiosi (due chiese successive nel medioevo e cappella dei Penitenti Neri in epoca moderna).

L’Hôtel de Sade, riaperto nel 2015, custodisce i gioielli di scultura e decorazioni antiche come i meravigliosi mosaici dell’antica Glanum.

Musée Estrine - Présence Van Gogh

48 Rue Lucien Estrine, 13210 Saint-Rémy-de-Provence, Francia (Sito Web)

Vero gioiello dell’architettura provenzale del XVIII secolo, l’Hotel Estrine fu costruito nel 1748 per ospitare la sede del tribunale dei principi di Monaco. È stato completamente restaurato nel 1989 e insignito del Premio del Patrimonio Vivente della Fondation de France. Dal 2007 ospita il Musée Estrine che nel 2014 ha beneficiato di un vasto programma di ampliamento e rinnovamento.

Per rendere omaggio a Vincent van Gogh, che visse a Saint-Rémy-de-Provence dall’8 maggio 1889 al 20 maggio 1890, il Museo Estrin ha creato uno spazio didattico multimediale dedicato alla vita e all’opera del pittore. Il centro di interpretazione di Vincent van Gogh consente ai visitatori di scoprire il viaggio umano e artistico di questa personalità eccezionale e la sua influenza sulla creazione del 20° e 21° secolo.

La collezione del Musée Estrine è dedicata alla pittura e alle arti grafiche del XX e XXI secolo nel lignaggio dei due grandi artisti che hanno lasciato il segno nella città di Saint-Rémy-de-Provence, Vincent van Gogh e Albert Gleizes. Ogni anno vengono organizzate da due a tre mostre temporanee su temi importanti della pittura o pittori e disegnatori di grande talento.

Alpilles Museum

51 Place Charles Favier, 13210 Saint-Rémy-de-Provence, Francia (Sito Web)

Il Museo delle Alpilles di Saint Rémy de Provence, creato nel 1919, è allestito in un ex palazzo privato del periodo rinascimentale, classificato Monumento Storico, l’hotel Mistral de Montdragon.

Di grande pregio architettonico, l’edificio ospita un interessante cortile interno. Il museo presenta opere di fama internazionale, tra cui ovviamente alcuni dei dipinti di Vincent Van Gogh, ma anche opere di autori più discreti della regione. L’esposizione permanente, infatti, rievoca varie sfaccettature insospettate o poco conosciute del patrimonio regionale, come i costumi tradizionali di una volta o le arti applicate.

Mercato di Saint Rémy de Provence

6Place Jules Pelissier, 13210 Saint-Rémy-de-Provence, Francia (Sito Web)

Il mercoledì mattina, Saint Rémy de Provence organizza un grande mercato provenzale che riempie le tre piazze principali della città, di fronte alla chiesa principale di St Martin, al confine con rue Carnot e al confine con rue Lafayette e si riversa nelle strade intermedie.

È il giorno migliore per immergersi nell’atmosfera locale e vivere al meglio la città: potrete curiosare fra stoffe provenzali, polli allo spiedo, olive succose e profumi invitanti.

Monastero di Saint-Paul de Mausole

72 VC des Carrières, 13210 Saint-Rémy-de-Provence, Francia (Sito Web)

Il Monastero di Saint-Paul de Mausolé, gioiello dell’arte romanica provenzale, venne costruito nei pressi della città gallo-romana di Glanum e deve il suo nome di Mausole alla vicinanza del mausoleo romano: appare nel paesaggio grazie al suo bel campanile romanico a due piani a pianta quadrata, sormontati da una copertura piramidale.

All’interno si trova il suo magnifico chiostro romanico dell’XI e XII secolo. Intorno c’è un giardino delicatamente curato che conferisce alla pietra tutta la sua grandezza.

Il monastero è famoso anche per aver accolto e ispirato Vincent Van Gogh nel 1889: è qui che dipinse 150 delle sue tele più famose. Potete scoprire la ricostruzione della stanza del suo famoso paziente.

Saint Paul de Mausole rimane ancora oggi un istituto sanitario psichiatrico. La visita dei luoghi aperti al pubblico è subordinata al rispetto della tranquillità del luogo. Nelle antiche sale capitolari e nella restaurata scalinata romanica, è possibile scoprire un’esposizione permanente e vendita di opere dei pazienti prodotte presso il laboratorio di arteterapia Valetudo.

Dall’alto delle scale, si può ancora oggi ammirare il panorama del campo di grano che Vincent Van Gogh contemplò dalla sua finestra e che dipinse durante il suo anno di internamento nel padiglione degli uomini.

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo

Vincent van Gogh a Saint-Rémy-de-Provence

Il Monastero di Saint-Paul de Mausole

La storia e la vita di Saint-Rémy-de-Provence è profondamente legata a quella del suo abitante più famoso, Vincent van Gogh, che visse al Monastero di Saint Paul de Mausole da maggio 1889 a giugno 1890.

Per scoprire la presenza del pittore in città, vi consigliamo di seguire un’incantevole passeggiata realizzata dal comune. Si tratta di un circuito pedonale illustrato con 21 pannelli, riproduzioni delle sue opere, scelti tra i 150 dipinti realizzati dall’artista durante il suo soggiorno a Saint Rémy de Provence.

Questa passeggiata pedonale attraversa i paesaggi più significativi che hanno ispirato il grande artista impressionista. Entrerete così nell’universo reale o fantasioso di Vincent van Gogh, scoprendo con emozione paesaggi modellati con umiltà dalla mano di dieci generazioni di contadini fin dall’epoca romana.

Partendo proprio dal Monastero la passeggiata si dirige verso il centro storico di Saint Rémy de Provence attraverso il quartiere dei quattro cantoni, per terminare davanti all’ingresso del bellissimo Centre d’Art Présence Van Gogh, situato nel’Hôtel Estrine (XVII secolo).

Tra i luoghi che hanno ispirato Vincent Van Gogh ci sono anche alcuni angoli di Arles come il ponte Trinquetaille, il lungomare del Rodano, rue Mireille, il giardino dell’ospedale. Questo viaggio è uno spettacolo impressionante per iniziare a capire come Van Gogh vedeva il mondo.

Dove dormire a Saint-Rémy-de-Provence

Nel cuore della cittadina, troverete molte possibilità di alloggio: potrete scegliere fra hotel di charme, ospitati in antichi palazzi storici o dimore d’epoca riconvertite in B&B.

In occasione delle manifestazioni più amate della città, occorre prenotare con largo anticipo. Uno degli eventi più popolari è la Festa della transumanza, che si svolge la mattina del lunedì di Pentecoste: la città si trasforma in un immenso gregge di pecore che invadono le strade per avviarsi verso i pascoli. Molto seguita anche la Feria provenzale: il week end di Ferragosto la città celebra i tori con corse e corride non cruente.

Offriamo le migliori tariffe Se trovi a meno rimborsiamo la differenza.
Cancellazione gratuita La maggior parte delle strutture permette di cancellare senza penali.
Assistenza telefonica h24 in italiano Per qualsiasi problema con la struttura ci pensa Booking.com.

Hotel consigliati a Saint-Rémy-de-Provence

Hotel
Hotel du Soleil et Spa
Saint-Rémy-de-Provence - 35 avenue Pasteur
8,6Favoloso 1.275 recensioni
Vedi Tariffe
B&B
Mas des Tourterelles
Saint-Rémy-de-Provence - 21 Chemin de la CombetteMisure sanitarie extra
8,9Favoloso 998 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Hôtel Villa Glanum et Spa
Saint-Rémy-de-Provence - 46 Avenue Vincent Van Gogh
8,7Favoloso 803 recensioni
Vedi Tariffe
Vedi tutti gli alloggi

Come arrivare a Saint-Rémy-de-Provence

Il modo più rapido per raggiungere Saint-Rémy-de-Provence è quello di atterrare all’aeroporto di Marsiglia. Dopo aver noleggiato un’auto potrete proseguire per la cittadina in meno di 1 ora di macchina.

In alternativa, arrivando direttamente dall’Italia, dovrete mettere in conto almeno 6 ore e mezza di auto, ipotizzando di partire da Milano.

Meteo Saint-Rémy-de-Provence

Che tempo fa a Saint-Rémy-de-Provence? Di seguito le temperature e le previsioni meteo a Saint-Rémy-de-Provence nei prossimi giorni.

venerdì 9
11°
sabato 10
domenica 11
lunedì 12
-0°
martedì 13
-0°
mercoledì 14

Dove si trova Saint-Rémy-de-Provence

Saint-Rémy-de-Provence si trova ai piedi delle Alpilles, una piccola catena montuosa a pochi chilometri da Avignone, Arles e Marsiglia.

Vedi gli alloggi in questa zona

Località nei dintorni