Parigi

Canal Saint-Martin

Il Canale Saint-Martin è uno dei luoghi più romantici di Parigi, reso famoso dal film Il favoloso mondo di Amélie e amato per la sua atmosfera vintage e rilassata.

Il canale Saint-Martin si estende per 4,5 chilometri nel cuore di Parigi e collega il Bassin de la Villette alla Senna. Romantico e chic, questo quartiere seduce con la sua autenticità e la sua atmosfera chic e rilassata. Non appena il sole tramonta, parigini e turisti si riversano sulle banchine per passeggiare o fare picnic sulle sue sponde, seguire una breve crociera o curiosare lungo le sue strade piene di indirizzi alla moda.

Questo delizioso e romantico angolo di Parigi era quasi sconosciuto fino a pochi anni fa. E’ stato il film Il favoloso mondo di Amélie Poulain a renderlo famoso: questa zona, soggetta a un lavoro di riqualificazione urbanistica, si è presto trasformata in uno dei quartieri più amati e frequentati dai giovani parigini.

Il Canal Saint-Martin è veramente un luogo magico: le fronde degli alberi che lambiscono l’acqua, i ponticelli in ferro, le chiuse, i negozietti vintage e di dischi sulle due sponde, i caffè e i ristorantini che si riempiono all’ora dell’aperitivo, la street art e quell’atmosfera così unica che solo i posti molto amati dalla gente riescono a trasmettere.

Anche i dintorni del canale sono diventati molto rapidamente più signorili, con l’arrivo di una popolazione più ricca e di una nuova generazione di artisti che hanno trasformato i vecchi loft degli artigiani in residenze di lusso.

Cosa vedere lungo il Canale Saint-Martin

Il Canale Saint-Martin venne commissionato da Napoleone all’inizio del XIX secolo. Il canale fu aperto al pubblico nel 1825 e serviva per portare l’acqua potabile ai parigini e trasportare merci. E’ considerato uno dei più importanti esempi di ingegneria napoleonica in Francia ed è oggi un patrimonio protetto: mantiene intatto tutto il suo fascino e negli anni è diventato un luogo emblematico di Parigi, rappresentativo dell’architettura industriale della città.

Infatti lungo i suoi 4,5 km, di cui 2 km sotterranei, potrete ammirare 4 ponti (2 fissi e 2 girevoli), 5 bellissime passerelle in ghisa e 9 chiuse, da cui si possono ammirare scorci stupendi sugli angoli più pittoreschi di Parigi. Le chiuse del Canal Saint-Martin e i ponti girevoli sono un vero spettacolo da vedere, con la loro architettura industriale e il loro meccanismo di funzionamento.

D’obbligo un giro a piedi anche nelle due vie parallele e pedonali, Quai de Valmy e Quai de Jemmapes, per lanciare i sassolini come Amélie o sedersi ad ammirare la gente che passa. La passeggiata che vi attende è assolutamente imperdibile e vi calerà nella più romantica atmosfera parigina.

Il ponte di Amelie Poulain

1Canal Saint-Martin, Parigi, Francia

Il punto di partenza del canale è anche uno degli angoli di Parigi resi più iconici dal mondo cinematografico.

Infatti è proprio da una delle passerelle in ghisa di questo punto, che la protagonista de Il favoloso mondo di Amélie Poulain, lancia i sassolini sulle placide acque del canale.

Point Éphémère

2200 Quai de Valmy, 75010 Paris, Francia (Sito Web)

In Quai de Valmy potete visitate il Point Éphémère, un centro d’arte dove si mescolano concerti, mostre, incontri e conferenze, il tutto con una piccola offerta di ristorazione e una terrazza con sedie a sdraio in estate. Un indirizzo imperdibile sul Canale.

La Rotonde Stalingrad

36-8 Pl. de la Bataille de Stalingrad, 75019 Paris, Francia (Sito Web)

Una volta arrivati alla fine del canale, attraversate l’incrocio e dirigersi verso la Rotonde de Stalingrad per raggiungere il Bassin de la Villette sul Quai de la Seine.

La Rotonde era una delle barriere del muro Fermiers Généraux che, fino al 1860, delimitava i confini di Parigi. La Villette allora era solo un villaggio attiguo e questa barriera permetteva di riscuotere le tasse sulle merci importate in città. Oggi l’edificio ospita una galleria, una terrazza e una trattoria.

Le Bassin de la Villette

475019 Parigi, Francia (Sito Web)

Concedetevi qualche istante per ammirare la bella prospettiva che sembra estendersi all’infinito fino al Parc de la Villette. È qui che i parigini vengono a giocare a bocce, a ping pong, a correre o ad allenarsi sulle attrezzature sportive all’aperto, prima di ritrovarsi per un drink in uno dei bar che lo costeggiano.

Esplorate la zona a piedi o con il noleggio di un piccolo motoscafo. In estate, qui viene allestita una piscina, che fa parte dell’operazione Paris Plages: troverete sdraio e ombrelloni, numerosi eventi e installazioni temporanee.

Il Bassin de la Villette è il più grande specchio d’acqua artificiale di Parigi. Quando fu costruito nel 1808, fungeva da riserva di acqua potabile per la città, prima di sviluppare un’intensa attività commerciale.

Centquatre-Paris

55 Rue Curial, 75019 Paris, Francia (Sito Web)

Se girate verso rue de Riquet e rue Curial, arriverete davanti al Centquatre-Paris. Si tratta di un centro di cooperazione culturale, installato nell’edificio dell’ex Servizio Funebre Comunale costruito nel 1874.

Il palazzo, in un favoloso stile industriale, è caratterizzato da affascinanti finestre e rifinito in mattoni, ghisa e ferro, come le grandi stazioni di Orsay o Lione. Con le loro immense dimensioni, pari a quelle di Place de la République, le due grandi sale ospitano mostre, laboratori, concorsi artistici, una libreria e caffè.

Non è quindi raro imbattersi in ballerini di salsa, acrobati o anche artisti circensi che approfittano dell’ampio spazio e della bella luce per incontrarsi e allenarsi.

Le canal de l’Ourcq

6Rue de l'Ourcq, 75019 Paris, Francia (Sito Web)

Tornando verso il bacino, attraversate il ponte e proseguite la vostra passeggiata sulla sponda opposta del canale dell’Ourcq, lungo il Quai de la Marne.

Come il Bassin de la Villette, le banchine sono il luogo di svago preferito dai parigini, ideali per un picnic. Fate una breve deviazione nel cuore del quartiere, per ammirare alcuni dei migliori pezzi di street art di Parigi. Da non perdere rues de l’Ourcq e rue Germaine Tailleferre, che sono il luogo preferito degli artisti locali.

Parc de la Villette

7211 Av. Jean Jaurès, 75019 Paris, Francia (Sito Web)

Dal canale sarete in pochi minuti al Parco della Villette: con i suoi 55 ettari, è il più grande parco verde di Parigi. Sorge sui vecchi mattatoi del villaggio di La Villette, annesso a Parigi nel 1860.

Questo enorme spazio ha 3000 alberi, grandi prati, giardini tematici, un frutteto, alveari, ma la vera forza è la diversità di attrazioni: sale per spettacoli, musei, cinema parchi giochi e la Città della Scienza e dell’Industria.

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo

Crociere sul Canale Saint-Martin

Un modo alternativo per esplorare la zona è quella di seguire una crociera in battello sul Canale di Saint-Martin.

L’esperienza sul Canale Saint-Martin è molto diversa dalle classiche crociere sulla Senna: infatti si svolgono su battelli piccoli e bassi, meno confortevoli e dotati di servizi a bordo limitati. Inoltre anche i tempi di navigazione sono molto più lunghi: le chiatte devono superare i dislivelli tra il canale e la Senna, utilizzando le chiuse meccanizzate. Questo si traduce in tempi di attesa tecnici molto dilatati.

Solamente 2 compagnie effettuano crociere turistiche sul Canale Saint-Martin: Canauxrama e Paris Canal. Le crociere di Canauxrama partono dal Port del’Arsenal o Port de Plaisance de Paris, all’inizio del canale, vicino a Place de la Bastille e la durata varia dalle 2 ore e 30 minuti fino al Parc de la Villette, all’intera giornata, proseguendo la navigazione fino alle rive della Marne, a Bry sur Marne.

Le crociere proposte da Paris Canal invece prevedono una parte iniziale sulla Senna (partenza dal Museo d’Orsay), seguendo l’itinerario classico con vista sul Jardin des Tuileries, il Louvre e Notre Dame, per poi proseguire lungo il Canale Saint-Martin fino al Parc de La Villette, per una durata complessiva di 2 ore e 30 minuti.

Come raggiungere il Canale Saint-Martin

Il Canale Saint-Martin attraversa i quartieri orientali di Parigi, il X e XI arrondissement e si raggiunge facilmente utilizzando la metropolitana: linee 2, 5 e 7, stazione Jaurès o linea 11, fermata Goncourt.

Dove si trova

Alloggi Canal Saint-Martin
Cerchi un alloggio in zona Canal Saint-Martin?
Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Canal Saint-Martin
Verifica disponibilità

Come risparmiare su trasporti e biglietti d'ingresso

Le City Card permettono di risparmiare sui mezzi pubblici e/o sugli ingressi delle principali attrazioni turistiche.

Pass per i musei di Parigi: 2, 4 o 6 giorni
Pass per i musei di Parigi: 2, 4 o 6 giorni
Acquista il Paris Museum Pass, comodo e conveniente, e scopri oltre 60 musei e monumenti importanti dentro e fuori Parigi. Esplora famosi siti di interesse, come il Louvre e Versailles, e visita il Centro Pompidou.
Acquista da 70,00 €

Attrazioni nei dintorni