Parigi

Parco Zoologico di Parigi

Il Parco Zoologico di Parigi, con i suoi 3.000 animali e 255 specie diverse, ospitati in grandi ambienti naturali, vi farà vivere un viaggio intorno al mondo.

Lontano dall’era in cui tigri e leoni venivano tenuti come curiosità in gabbie microscopiche, il nuovo Parco Zoologico di Parigi, precedentemente noto come Zoo di Vincennes, è concepito per garantire il benessere degli animali e la conservazione della biodiversità.

I visitatori si sentono immersi negli ambienti naturali degli animali. L’itinerario di 4 chilometri dello zoo attraversa cinque biozone: la savana Sahel-Sudan, la costa rocciosa e la pampa della Patagonia, le grandi foreste di conifere europee, i climi tropicali della Guyana e l’ecosistema del Madagascar. In totale, lo zoo ospita circa 3.000 animali, di circa 255 specie diverse.

Accanto a creature emblematiche come giraffe, lupi, leoni e rinoceronti bianchi, ci sono anche animali meno conosciuti, tra cui lamantini e ghiottoni. Inoltre, un’eccezionale gamma di specie in via di estinzione, dal boa arboricolo del Madagascar all’orice dalle corna di scimitarra fino alla zebra di Grévy, che vi permetteranno di fare un giro del mondo alle porte di Parigi.

Cosa vedere al Parco Zoologico di Parigi

La presentazione degli animali in ambienti che evocano i loro ecosistemi originari, il rispetto per il loro benessere e l’immersione del visitatore hanno guidato l’allestimento architettonico e paesaggistico del Parco Zoologico di Parigi.

Mammiferi, uccelli, serpenti, lucertole, anfibi, pesci e invertebrati: 255 specie e più di 3.000 animali vi offrono un vero e proprio giro del mondo della biodiversità animale.

La biozona del Madagascar

Comprende due ecosistemi rappresentativi dell’isola: la foresta pluviale tropicale e la foresta secca tropicale. La foresta pluviale tropicale, situata nelle Grande Serre, è popolata da uccelli variopinti come il piccioncino dalla testa grigia e il piccione del Madagascar, e da lemuri, tra cui il più a rischio di estinzione, il lemure bambù maggiore.

In una valle ricoperta da una rada vegetazione, la foresta secca tropicale è composta da piante corte, erbe e arbusti spinosi, ospita la testuggine radiata e il sifaka coronato.

La biozona Amazzonia-Guyana

Una serra monumentale vi immergerà nella foresta pluviale tropicale. Vicino a una cascata crescono grandi ficus su cui pendono liane e piante tropicali. Piccoli primati, saki dalla faccia bianca e tamarini si divertono tra i rami.

A cavallo del sentiero si scoprono bradipi e formichieri, mentre numerosi uccelli volano liberi in questo ambiente lussureggiante. Ai piedi della cascata nuotano lamantini, specie emblematica della Guyana purtroppo minacciata, e pesci ossei giganti come arapaima e arowana.

La biozona europea

Anche se gli ecosistemi dell’Europa vi sono più familiari di quelli dell’Africa o del Sud America, il Parco Zoologico di Parigi vi invita a dare uno sguardo nuovo al continente europeo.

Ai lati del Grand Rocher si trovano la cascata della lontra e la voliera dei rapaci, che riunisce molti esemplari in via di estinzione come l’avvoltoio nero o il nibbio reale.

Sotto la copertura degli alti pini neri, svettano faggi, carpini, querce e betulle che creano un’atmosfera forestale in cui vivono i lupi iberici, le linci e i golosi, nascosti tra i tronchi, abbeverandosi ai piedi della cascata o appollaiati sulle rocce.

All’interno del Grand Rocher, nel vivarium, i terrari che ricreano la palude, la macchia e la montagna sono popolati da rane, tritoni, rospi, tartarughe, lucertole e serpenti. Queste specie europee, rare nei parchi zoologici, come la vipera o l’ululone dal ventre giallo, sono così distribuite lungo un percorso di oltre 200 m2.

La biozona africana

Con una superficie di 4,5 ettari, la biozona africana è la più grande del parco. Ospita i grandi mammiferi come rinoceronti bianchi, zebre di Grévy e leoni dell’Africa occidentale.

Visiterete ambienti diversi, dalla savana boscosa al delta, passando per la savana arbustiva e attraversando erbe dai colori caldi, arbusti spinosi e detriti che ricreano l’atmosfera di questo ecosistema.

Il vasto paesaggio dorato della biozona africana è uno scenario che accoglie un intero branco di giraffe: residenti emblematici dello zoo, le 14 giraffe rimaste in loco dopo i lavori di ristrutturazione dello zoo, sono le femmine Agamie, Aurore, Adeline, Ariane, Adège, Lady, Gaya, Goumie, Riwel e i giovani maschi Gatimu, Romy, Uzul, Roy  Djuba.

Nella continuità dei volumi maestosi del Grand Rocher pende una grande voliera di oltre 2.000 m² che si attraversa su un pontile di legno, in mezzo a fenicotteri rosa, spatole bianche, cicogne di Abdim e centinaia di uccelli in volo libero.

La biozona della Patagonia

La regione della Patagonia, situata nella parte meridionale del Sud America, a cavallo tra Argentina e Cile, ospita una ricca e variegata biodiversità nei suoi superbi paesaggi: le coste rocciose della Cordigliera delle Ande e le vaste pianure desertiche della steppa.

Al Parco Zoologico di Parigi, la Patagonia è stata rappresentata in uno spazio di oltre 16.500 m² e presenta 3 ambienti: la pampa, le coste rocciose e la foresta andina. La pampa o steppa della Patagonia, con la sua vegetazione rada e le tonalità fredde, ospita i nandù di Darwin, parenti dello struzzo, le maras o lepri della Patagonia e i guanachi, cugini del lama.

I leoni marini dalla criniera si crogiolano sulle rocce nella biozona della Patagonia mentre i pinguini di Humboldt vagano avanti e indietro in una pozza vicina. Oltre alla vista a volo d’uccello del bacino, osservate da vicino i movimenti subacquei dei leoni marini attraverso le pareti di vetro.

L’evocazione della foresta andina ospita puma andini e pudus. Originario del Cile, il pudu andino è il più piccolo dei cervi, le sue dimensioni di 40 centimetri gli permettono di intrufolarsi nella vegetazione delle fitte foreste.

Biglietti e orari

Lo zoo è aperto tutti i giorni, compresi i giorni festivi, ad eccezione della chiusura annuale di gennaio. Gli orari del Parco Zoologico di Parigi cambiano a seconda delle stagioni.

Orario invernale: dal lunedì della terza settimana di ottobre all’ultima domenica di marzo compresi, tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.00. Chiusura annuale dopo le festività natalizie per 3 settimane consecutive, fine settimana inclusi.

Orario estivo: dal 21 giugno al  31 agosto, tutti i giorni dalle 09.30 alle 20.30 con aperture notturne tutti i giovedì da metà giugno a metà agosto dalle 19.00 alle 23.30.

Orario interstagionale: dall’ultimo lunedì di marzo al 20 giugno e dal 1° settembre alla seconda domenica di ottobre compresi, aperto dalle 09.30 alle 18.00 nei giorni feriali e dalle 09.30 alle 19.30 nei fine settimana, festivi e vacanze scolastiche.

Come raggiungere il Parco Zoologico di Parigi

Il Parco Zoologico di Parigi si trova all’incrocio tra avenue Daumesnil e il lago Daumesnil, nel 12° arrondissement. Si raggiunge utilizzando diverse linee della metropolitana: la linea 8, stazione Porte Dorée e 7 minuti a piedi dall’ingresso dello zoo, la linea 1, stazione Château de Vincennes, poi autobus 46.

In alternativa potete utilizzare gli autobus: linee 46, 86, 201 e 325, fermata Mezzaluna – Parco Zoologico, linea 77, fermata Porte de Charenton o ancora tram, linea T3, fermata Porte Dorée e poi 7 minuti a piedi fino all’ingresso dello zoo.

Informazioni utili

Indirizzo

Av. Daumesnil, 75012 Paris, France

Contatti

TEL: +33 1 44 75 20 00

Orari

  • Lunedì: 09:30 - 20:30
  • Martedì: 09:30 - 20:30
  • Mercoledì: 09:30 - 20:30
  • Giovedì: 09:30 - 20:30
  • Venerdì: 09:30 - 20:30
  • Sabato: 09:30 - 20:30
  • Domenica: 09:30 - 20:30

Dove si trova Parco Zoologico di Parigi

Alloggi Parco Zoologico di Parigi
Cerchi un alloggio in zona Parco Zoologico di Parigi?
Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Parco Zoologico di Parigi
Verifica disponibilità

Come risparmiare su trasporti e biglietti d'ingresso

Le City Card permettono di risparmiare sui mezzi pubblici e/o sugli ingressi delle principali attrazioni turistiche.

Pass per i musei di Parigi: 2, 4 o 6 giorni
Pass per i musei di Parigi: 2, 4 o 6 giorni
Acquista il Paris Museum Pass, comodo e conveniente, e scopri oltre 60 musei e monumenti importanti dentro e fuori Parigi. Esplora famosi siti di interesse, come il Louvre e Versailles, e visita il Centro Pompidou.
Acquista da 79,00 €

Attrazioni nei dintorni