Narbonne

Con i suoi 2500 anni di storia, Narbonne è una città dal ricco e variegato patrimonio storico e culturale: è stata la più antica colonia romana della Gallia.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

Nel cuore dell’Occitania, Narbonne è una delle sue città più famose. Il centro cittadino, con il suo patrimonio culturale che ripercorre più di 2000 anni di storia, è facilmente visitabile in una giornata. Se avete intenzione di esplorare anche i suoi dintorni, vi consigliamo di prolungare il soggiorno di un paio di giorni.

Con il suo clima mite e soleggiato, questa interessante città mediterranea di origine romana custodisce molti tesori storici ed è circondata da spiagge di sabbia fine in mezzo alla natura incontaminata: siete nel Parco Naturale Regionale della Narbonnaise, circondato da lagune e vigneti.

Cosa vedere a Narbonne

Città d’arte e di storia, Narbonne è la più antica colonia romana della Gallia. Giustamente soprannominata la figlia maggiore di Roma fuori dall’Italia, il suo centro storico testimonia ventitré secoli di storia.

La città è attraversata dal Canal de la Robine, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Con il suo vivace mercato, i musei, gli edifici religiosi e il suo ricco patrimonio storico, Narbonne è una destinazione da visitare tutto l’anno.

Via Domitia

1VC Giratoire de la Liberté, 11100 Narbonne, Francia

Narbonne (Narbo Martius dal nome latino), fondata nel 118 aC, fu la prima e una delle più ricche colonie romane fuori dall’Italia. Ancora oggi conserva un vero tesoro: un pezzo della Via Domizia, che potrete ammirare nel centro della città.

Infatti questa incredibile testimonianza dell’antica strada che collegava l’Italia alla Spagna nel II secolo aC. è stata scoperta nel 1997: restauratamagnificamente, oggi caratterizza Place de l’Hôtel de Ville, nel cuore del quartiere della Cité.

Molto amata dai bambini, la Via Domizia è un luogo originale dove la gente del posto ama ritrovarsi per chiacchierare.

Palazzo degli Arcivescovi

2Palace of the Archbishops, Pl. de l'Hôtel de Ville, 11100 Narbonne, Francia

Accanto al municipio di Narbonne si trova il Palais Neuf e gli ex appartamenti degli arcivescovi. Modellato e ampliato nel corso di oltre 8 secoli, il palazzo forma un insieme architettonico che è contemporaneamente civile, militare e religioso.

L’edificio ospita alcune ricche collezioni d’arte, maioliche e bellissimi dipinti dipinti tra il XVI e il XIX secolo. L’architettura e le decorazioni delle stanze da sole, come i soffitti affrescati, sono vere opere d’arte. Il museo presenta anche una collezione di pezzi e mobili archeologici che coprono la storia locale dalla preistoria al Medioevo.

Non dimenticate di salire i 162 gradini del mastio alto 42 metri, costruito tra il 1295 e il 1306 dall’arcivescovo Gilles Aycelin: vi regalerà un magnifico panorama sulla città e sul Mediterraneo. Inoltre ogni anno, il Festival Ma Vigne en Musique organizza concerti nella sala principale dei sinodi.

Museo Narbo Via

32 Av. André Mècle, 11100 Narbonne, Francia (Sito Web)

Opera firmata dal famoso architetto britannico Norman Foster, il museo Narbo Via, inaugurato nel maggio 2021, testimonia la ricchezza dell’antica città di Narbo Martius su quasi 3200 mq di spazio espositivo.

Per tratteggiare al meglio la storia romana di Narbonne, lunga sei secoli, le sale sono organizzate attorno a un filo crono-tematico che parte all’epoca della fondazione della colonia e della città di Narbo Martius, alla fine del II  secolo a.C. e termina nel 462 quando la città passa definitivamente sotto il dominio dei Visigoti.

Situato all’ingresso orientale della città e lungo il canale delle Robine, il museo Narbo Via infatti permette di scoprire le ricchezze dell’antica città, la prima colonia romana fondata in Gallia nel 118 a.C.: potrete ammirare una collezione di oltre 7.000 pezzi, inclusi dipinti murali e un insieme eccezionale di 760 frammenti di monumenti funebri sparsi su una parete animata unica in Europa.

Narbo Via è anche una struttura dedicata alla ricerca. Come tale, dispone di un laboratorio di restauro, una sala studio per le collezioni, una sala documentazione e un auditorium con quasi 200 posti che può ospitare conferenze e convegni.

Cattedrale di Narbona

4Rue Armand Gauthier, 11100 Narbonne, Francia (Sito Web)

In radioso stile gotico, la cattedrale di Saint-Just e Saint-Pasteur ha un’architettura audace. Dominando la città, fu costruita tra il XIII e il XIV secolo. Le sue volte di oltre 40 metri vi faranno venire le vertigini.

Costruita tra il 1272 e il 1340, la cattedrale rimase incompiuta, poiché i Consoli si rifiutarono, in quei tempi turbolenti, di distruggere i bastioni per continuare la costruzione. La cappella assiale Notre Dame de Bethléem presenta una pala d’altare del XIV secolo, in pietra policroma. La sala del Tesoro, detta anche sala acustica, offre una ricca e preziosa collezione di oggetti liturgici, avori, oreficeria e arazzi.

Les Halles de Narbonne

5Halles centrales de Narbonne Boulevard docteur Ferroul, 1 Cr Mirabeau, 11100 Narbonne, Francia (Sito Web)

Il Mercato coperto di Narbonne si compone di oltre 66 commercianti che propongono i loro banchi dai sapori colorati. L’edificio, in stile Baltard, è stato costruito all’inizio del XX secolo. I suoi pilastri, le sue porte in pietra, le trasparenze delle grandi vetrate conferiscono un’aria maestosa a questo grande mercato.

Qui si respira l’aria del Mediterraneo ed è un luogo imperdibile durante la vostra visita in città. La gente del posto frequenta il mercato per la sua atmosfera calda e per i suoi commercianti amichevoli: è un luogo accogliente, soprattutto la domenica mattina o poco prima di mezzogiorno per un aperitivo.

Non esitate a degustare i prodotti tipici della regione e a indugiare nei tanti ristorantini interni, dove è possibile pranzare con tapas de la Clape, ostriche fresche e carne alla griglia di Bébelle.

Horreum

67 Rue Rouget de Lisle, 11100 Narbonne, Francia (Sito Web)

L’horreum è una delle poche vestigia dell’antichità romana ancora accessibili. Nel cuore della città moderna, è costituito da gallerie sotterranee costruite nel I secolo a.c. 5 metri sotto terra. Dovevano costituire le fondamenta di un edificio, senza dubbio un mercato o un magazzino, su cui gli archeologici stanno ancora indagando.

Questo edificio si trovava a sud del foro, ai margini del cardo (asse nord-sud) della città romana di Narbo Martius. Le gallerie sotterranee sono sopravvissute nei secoli attraverso vari rimaneggiamenti e il loro parziale riutilizzo come cantine private. Scoperti ufficialmente nel 1838, furono classificati Monumenti Storici nel 1961, poi allestiti e aperti al pubblico nel 1976.

Canal de la Robine

7Canal de la Robine, 11100 Narbonne, Francia

Collegamento tra l’Aube e il Mediterraneo, il canale è elencato come patrimonio mondiale dell’Unesco.

Percorrerlo a piedi o in biciletta significa regalarsi una rilassante fuga dalla città, oltre ad attraversare una varietà di paesaggi, spingendosi nei dintorni di Narbonne. Infatti il canale costeggia gli stagni di Bages e Sigean, dirigendosi verso la riserva naturale dell’isola Sainte-Lucie per poi sfociare nel Mediterraneo a Port-la-Nouvelle.

Non perdetevi il Ponte dei Mercanti, di origine romana, su cui si affacciano case dalle graziose facciate colorate. Questo ponte era costituito da sette archi e permetteva di entrare nella città antica da sud. Situato oggi nel cuore del centro storico, è circondato dalle vie dello shopping.

Circondato da magnifici pini, il Canal attraversa Sallèles-d’Aude e si unisce al Canal du Midi che passa a nord di Narbonne.

Cosa vedere nei dintorni di Narbonne

Abbazia di Sainte-Marie de Fontfroide

Se avete tempo a disposizione, non perdetevi l’occasione di visitare anche i magnifici dintorni di Narbonne, dove potrete scegliere fra riserve naturali, lagune, canali navigabili e incantevoli spiagge sabbiose.

Spiaggia degli Chalets

A soli 20 minuti di auto dal centro della città, la località balneare di Narbonne vanta 5 km di spiaggia dalla sabbia fine.

Circondata da una passeggiata di oltre 2 km, potrete rilassarvi in questa spiaggia incontaminata, caratterizzata da chalet su palafitta, ai piedi del Massif de la Clape, a due passi dalla Camargue e dai suoi paesaggi unici.

Massif de la Clape

Area protetta, naturale e selvaggia, il massiccio del Clape merita una deviazione. Potrete esplorare il massiccio e i suoi vigneti a piedi o in bicicletta, percorrendo la strada del belvedere che porta a Narbonne Plage.

Il massiccio è un’antica isola boscosa che ospita 15.000 ettari di natura protetta, lungo 17 km e largo circa 8 km: copre 15.000 ettari e culmina a Pech Redon, a 214 metri di altezza sul livello del mare. Questa zona custodisce ben 33 specie vegetali protette e sono state registrate quasi 62 specie di uccelli. Offre un paesaggio unico, composto da un susseguirsi di altipiani rocciosi separati da stretti anfratti. Di fronte al mare si possono osservare vaste pinete composte principalmente da pino d’Aleppo, mentre ad ovest dominano lecci e pini marittimi.

In questo straordinario sito naturale, ci sono molte escursioni percorribili a piedi, in bicicletta o anche a cavallo.

Abbazia di Sainte-Marie de Fontfroide

10Route Départementale 613, 11100 Narbonne, Francia (Sito Web)

A 10 minuti da Narbonne, nel cuore del Parco Naturale Regionale della Narbonnaise, si nasconde un tesoro del Medioevo, che conserva tra le sue mura tutta la spiritualità dei monaci cistercensi accanto all’originalità di Gustave Fayet, artista e mecenate, che acquistò Fontfroide nel 1908.

L’Abbazia di Fontfroide fu fondata alla fine dell’XI secolo e divenne rapidamente una delle abbazie più ricche d’Europa, prima di subire un lento declino fino alla Rivoluzione francese. Nel 1908, il patrimonio fu salvato da Gustave Fayet, amico di Paul Gauguin. Sotto la sua guida, Fontfroide divenne un luogo di incontri artistici e di effervescenza creativa. Ancora oggi l’abbazia è mantenuta con passione dai suoi eredi.

L’Abbazia ha così conservato intatti il Chiostro e la Chiesa abbaziale del XII secolo, la Sala Capitolare, il Refettorio e il Dormitorio dei monaci e i magnifici cortili seicenteschi. Vi consigliamo di visitare i giardini terrazzati e i roseti, un invito alla contemplazione e al silenzio, per poi immergervi nei fitti programmi di musica e cultura promossi da artisti di fama internazionale, che vengono regolarmente accolti in questo luogo speciale.

Terra Vinea

11Chem. des Plâtrières, 11490 Portel-des-Corbières, Francia (Sito Web)

Per quasi 200 anni, questa miniera con 35 chilometri di gallerie sottoterra ha ospitato tonnellate di gesso. Dopo che la cava ha chiuso i battenti nel 1992, i viticoltori del paese hanno voluto continuare l’avventura dei minatori e hanno trasformato queste antiche gallerie di eccezionali dimensioni in una cantina di invecchiamento per il vino e un luogo da scoprire.

Un trenino vi trasporterà alle porte delle profondità della terra, per scendere 80 metri sotto il massiccio delle Corbières e vivere un viaggio nel tempo, alla scoperta delle vestigia della storia della vite e del vino nella Narbonnaise, dall’antichità ai giorni nostri.

La discesa dalla Galerie Boisée vi porterà nel cuore della cantina: qui Terra Vinea conserva oggi 1.500 botti da 225 litri a una temperatura costante di 16°C . La visita prosegue attraverso diversi ambienti delle gallerie sotterranee per quasi un chilometro. In 1 ora e 30 minuti vi attendono uno spettacolo di suoni e luci, animazioni virtuali e per finire una degustazione di diversi vini locali rigorosamente selezionati.

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo

Dove dormire a Narbonne

L’offerta alberghiera di Narbonne è vasta e diversificata: dagli hotel in centro ai campeggi nella natura, dalle villette in riva al mare alle notti in battello.

Potrete facilmente trovare la soluzione adatta alle vostre esigenze, in base al tipo di vacanza che avete in mente.

Quartiere Bourg

Il quartiere medievale di Bourg nacque nel V secolo e rimase a lungo il cuore economico della città, con osterie, botteghe e case operaie. Si trova tra il quartiere della Cité e il Bourg e confina con il Canal de la Robine. Quest’ultimo è attraversato dal ponte Marchands e vi si affacciano case con belle facciate colorate.

Scegliere un hotel nel cuore di Narbonne permette di passeggiare nel labirinto di stradine strette e pittoresche del quartiere, ammirare i resti delle antiche vestigia medievali e le graziose case a graticcio.

Inoltre, il centro storico è in una posizione strategica per visitare i luoghi imperdibili della città, come la Chiesa di Saint-Paul, Place des Quatre Fontaines e Les Halles. Un’atmosfera al tempo stesso turistica e popolare pervade piacevolmente i vicoli del centro storico.

Quartiere della Cité

Sempre in centro città, il quartiere della Cité è separato dal centro storico dal canale Robine: un tempo ospitava la nobiltà e il clero.

Dormire a Narbonne in questi quartiere proietta nel cuore della città d’arte e di storia. Nello stesso tempo, questa zona è perfetta per le vostre serate e i momenti di relax, grazie alla presenza di numerosi bar e ristoranti tra Place Thérèse-Léon Blum e le strade adiacenti al Cours Mirabeau.

Narbonne-Plage

Fuori città, a pochi chilometri di distanza, Narbonne-Plage è il luogo ideale per godersi il mare. Passando da 2.500 residenti permanenti a più di 30.000 abitanti in estate, Narbonne-Plage offre una gamma di alloggi e hotel adatti ai soggiorni dei vacanzieri.

Qui ci sono molte attività ricreative per le famiglie come i parchi acquatici, il mercato situato sul lungomare e quasi 5 chilometri di spiaggia, stagni e capanni di pesca. Narbonne-Plage è anche un tipico porto turistico, con una base nautica, un club di immersioni e pesca, una scuola di vela e crociere lungo la costa.

Horte-Neuve

Se invece desiderate dormire a Narbonne in una zona decentrata ma non troppo lontano dalle attrazioni turistiche, allora potete scegliere Horte-Neuve.

Questa zona residenziale dista 5 minuti in auto e 30 minuti a piedi dal centro storico. La sua posizione e la tranquillità del quartiere la rendono una base ideale per esplorare la città o scoprire il massiccio del Clape e le vicine spiagge del Mediterraneo, come Narbonne-Plage o Gruissan .

Offriamo le migliori tariffe Se trovi a meno rimborsiamo la differenza.
Cancellazione gratuita La maggior parte delle strutture permette di cancellare senza penali.
Assistenza telefonica h24 in italiano Per qualsiasi problema con la struttura ci pensa Booking.com.

Hotel consigliati a Narbonne

Hotel
ibis budget Narbonne Est
Narbonne - 29 Rue DemogeMisure sanitarie extra
7,4Buono 3.163 recensioni
Vedi Tariffe
Zenitude Hôtel-Résidences Narbonne Centre
Narbonne - 18, boulevard Général de GaulleMisure sanitarie extra
7,9Buono 2.516 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
ibis budget Narbonne Sud A9/A61
Narbonne - Rue Becquerel , Z.I La CoupeMisure sanitarie extra
7,2Buono 1.562 recensioni
Vedi Tariffe
Vedi tutti gli alloggi

Come arrivare a Narbonne

A 50 minuti da Carcassonne e Perpignan, la città di Narbonne si trova al crocevia del mare, delle Corbières e dei Pirenei catalani.

In aereo

Il modo più comodo per raggiungere Narbonne è quello di prendere un volo diretto dall’Italia per l’aeroporto di Tolosa o un volo con scalo per l’aeroporto di Montpellier. Da qui potrete noleggiare un’auto e proseguire fino alla vostra destinazione.

In macchina

Narbonne si trova al crocevia delle autostrade A9 (verso Perthus, Spagna) e A61 ( per Tolosa). Si trova a circa:

In treno

Se avete intenzione di spostarvi con il treno, sappiate che la città di Narbonne è servita dalle linee di treno regionali e TGV:

Meteo Narbonne

Che tempo fa a Narbonne? Di seguito le temperature e le previsioni meteo a Narbonne nei prossimi giorni.

venerdì 9
15°
sabato 10
10°
domenica 11
lunedì 12
martedì 13
mercoledì 14

Dove si trova Narbonne

Narbonne si trova nel dipartimento dell'Aude, nel sud ovest della Francia, tra Montpellier e Perpignan, a due passi dalla celebre Carcassonne.

Vedi gli alloggi in questa zona

Località nei dintorni