Normandia

Le Havre

Questa città portuale è stata completamente rasa al suolo durante la Grande Guerra: per rinascere, Le Havre ha puntato sulla riqualificazione urbanistica e sull'arte moderna.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

Durante la Seconda Guerra Mondiale, la città portuale di Le Havre divenne una base militare nazista e fu rasa al suolo per l’85%, durante i bombardamenti alleati.

Alla fine del conflitto, la città dovette reinventarsi completamente, rielaborando un nuovo piano urbanistico e architettonico fondato sul cemento, sull’assenza di ornamenti, sulla semplicità e l’essenzialità: divenne una città austera e grigia, nella quale è stato inserito il nuovo centro culturale Oscar-Niemeyer, tondo e asimmetrico.

Il nuovo stile urbanistico ha riscosso moltissime critiche, nonostante alcuni edifici siano stati dichiarati Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco: in ogni caso rimane una città difficile da amare e in netto contrasto con il carattere medievale e pittoresco della Normandia.

Negli ultimi anni ha saputo rinnovare la sua identità, incentivando l’arte contemporanea e puntando sulla modernizzazione delle sue strutture urbane.

Cosa vedere a Le Havre

Sotto la sua apparenza di porto industriale, Le Havre nasconde un’architettura unica, in cui le forme moderne e stilizzate caratterizzano la sua identità visiva. E’ diventata un vero e proprio punto d’incontro per tutti gli amanti dell’arte e della storia.

Inoltre Le Havre è divisa fra parte bassa e la zona collinare, unite e collegate da una funicolare, che porta a un punto panoramico da cui si abbraccia tutta la città.

Quartiere Le Perret

126 Rue Augustin Normand, 76600 Le Havre, Francia

Durante la seconda guerra mondiale, i tedeschi occuparono Le Havre con quasi 40.000 soldati, trasformandola in una base militare strategica. Per riprendere il controllo del porto, gli alleati dovettero bombardare più volte Le Havre e indebolire l’occupazione nazista, ma la città venne quasi completamente rasa al suolo.

Nel 1945 il progetto di ricostruzione di Le Havre fu affidato ad Auguste Perret, un architetto specializzato in calcestruzzo. Le linee guida della progettazione urbanistica erano di ricostruire in modo economico, robusto e veloce. Grazie a un progetto basato sulla standardizzazione e la prefabbricazione, la città venne ricostruita molto rapidamente, attraverso un’architettura in cemento unica al mondo, derivante dal movimento moderno degli anni ’50 / ’60 .

Per capire la geometria della nuova conformazione urbanistica, vi consigliamo di salire al 17 ° piano della torre del municipio: a 60 metri di altezza, avrete una vista panoramica a 360° sulla città sottostante. Potrete individuare lo spazio urbano razionalizzato in nuove forme quadrate, schematiche, standardizzate e organizzate in barre di cemento. Ogni edificio è composto da travi, distanziate esattamente di 6,24 metri l’una dall’altra.

Appartement Témoin Perret

2181 Rue de Paris, 76600 Le Havre, Francia (Sito Web)

Per immergersi nell’atmosfera del dopoguerra e comprendere le linee guida della ricostruzione, potete visitare l’Appartamento Témoin, nel quartiere Perret, completamente arredato e decorato nello stile degli anni 50: usato da modello per la costruzione di nuove abitazioni, permette di scoprire i servizi pensati per gli abitanti dell’epoca.

Gli appartamenti nel quartiere Perret sono dotati di tutti i comfort, moderni e avanzati per il periodo: riscaldamento, acqua corrente, wc e primi bagni. La visita guidata vi farà scoprire un appartamento funzionale, luminoso, razionale, nel quale nessuno spazio viene sprecato.

Il Vulcano

38 place Oscar Niemeyer, 76600 Le Havre, Francia (Sito Web)

Al centro del quartiere Perret, potrete individuare uno strano edificio: il Vulcano, soprannominato lo Yogurt, dagli abitanti di Le Havre. E’ l’opera dell’architetto brasiliano Oscar Niemeyer.

Nato come centro culturale, nel 1991 è diventato un teatro che può ospitare fino a 800 persone, con un programma di eventi vario ed eclettico: concerti, teatro, danza, letture, dibattiti, circo, laboratori, incontri. La struttura è unica e ricca di dettagli artistici da scoprire, come La mano di Niemeyer.

La Biblioteca Oscar Niemeyer

42 Place Niemeyer, 76600 Le Havre, Francia (Sito Web)

Accanto al Vulcano si trova un secondo cratere, più recente, costruito in linea di continuità stilistica dallo stesso architetto Oscar Niemeyer. Questo originale edificio ospita una meravigliosa mediateca: negli anni è diventata un importante luogo di incontro e condivisione per gli abitanti di Le Havre. La struttura è stata ideata per creare un ambiente immersivo e accogliente nel quali si può mangiare, studiare, lavorare, ascoltare musica o guardare i video su grandi schermi ad accesso libero.

Quello che rende la biblioteca davvero unica, è sicuramente la sua struttura e il suo design. Tra architettura futuristica e retrò, questo spazio sorprendente e innovativo di 5.000 mq è formato da un imponente tetto in vetro, che illumina naturalmente l’atrio della biblioteca.

Vi consigliamo programmare una visita a questo edificio, pieno di tesori nascosti e stanze tutte diverse, per lasciarvi incantare dal potere dell’architettura moderna.

Museo d'arte moderna André Malraux - MuMa

52 Boulevard Clemenceau, 76600 Le Havre, Francia (Sito Web)

Questo importante museo ospita una delle più grandi collezioni di opere impressioniste di Francia, seconda solamente al Museo d’Orsay di Parigi.

Con la sua architettura futurista, che punta sugli spazi vetrati e l’abbondanza di luce, il museo racchiude permanentemente opere di grandi pittori come Degas, Renoir, Monet, Pissarro, Sisley e Boudin.

Chiesa di San Giuseppe

6130 Boulevard François 1er, 76600 Le Havre, Francia (Sito Web)

In mezzo allo skyline della città si vede un faro: in realtà non è altro che una chiesa moderna. È stata costruita in memoria delle vittime della seconda guerra mondiale, su progetto di Auguste Perret .

Il suo interno è assolutamente unico e originale: l’altare si trova al centro di una torre, che si trasforma in un vero e proprio lucernario, grazie ai 12.768 vetri colorati che lo compongono. Il sole e le nuvole creano giochi di luce e colore incredibili: per questo motivo vi consigliamo di visitare la chiesa in una giornata non troppo soleggiata, né troppo nuvolosa, per poter apprezzare al meglio lo spettacolo di luci.

Cattedrale di Le Havre

7Rue de Paris, 76600 Le Havre, Francia

Il 90% della città di Le Havre venne rasa al suolo durante i bombardamenti del 5 e 6 settembre 1944. La cattedrale di Notre Dame è uno dei rari edifici rimasti in piedi, nonostante ingenti danni strutturali: il suo restauro durò fino al 1974.

Oggi è possibile ammirare la facciata classica, che presenta una sovrapposizione di decorazioni e ordini diversi: spicca il bassorilievo in pietra calcarea del portale laterale, dove si vedono “angeli che suonano la tromba”, fiancheggiato da colonne ioniche a costoloni.

I giardini pensili

884 Rue du Fort, 76620 Le Havre, Francia (Sito Web)

A differenza del nome, i giardini pensili del quartiere Sainte Adresse sono in realtà un giardino botanico, realizzato in un ex forte militare sulle alture della città: custodisce e raccoglie piante provenienti da tutti e cinque i continenti.

Da questi bastioni di gode una stupenda vista sul mare, sul porto e sulla città bassa. Nel giardino troverete serre, orti aromatici, collezioni di piante profumate che creano quattro giardini tematici.

Les Bains des Docks

9Quai de la Réunion, 76600 Le Havre, Francia (Sito Web)

Progettato dall’architetto Jean Nouvel, questo imponente complesso è stato definito una delle piscine urbane più belle del mondo. Con la sua architettura ispirata alle antiche terme romane, in pietra candida e scintillante, è composto da una serie di 10 vasche per la balneoterapia, inclusa una piscina olimpionica.

Se desiderate una pausa rilassante, non dovete perdervi un pomeriggio in questo centro balneare dotato di fontane, idromassaggi, trampolini, piscine fredde, piscine calde e persino un’area “spa” con sauna e hammam.

Porto di Le Havre

10Porto di Le Havre, Le Havre, Francia

Costruito nel 1524, il porto marittimo di Le Havre è il secondo più grande in tutta la Francia. Nel 1600 era il punto di riferimento del commercio di legno, stoffe, cotone e metalli preziosi con le colonie francesi. Nel XVIIII secolo, trovò nuova linfa vitale nelle rotte dei transatlantici diretti verso il Nuovo Mondo, grazie anche alla nuova linea ferroviaria che collegava Le Havre a Parigi.

Questo nuovo fascino moderno attirò moltissimi pittori impressionisti, fra i quali anche Claude Monet, che trassero ispirazione dalle luci calde dell’estuario della Senna e dal traffico marittimo.

È possibile visitare il porto di Le Havre in barca, con un’escursione in mare di 1 ora e 15 minuti. Sono disponibili due circuiti: il porto interno o il Porto 2000. Il primo circuito vi porterà alla scoperta della diversità delle attività portuali e dei diversi tipi di navi che vengono utilizzate: petroliere, cisterne petrolifere, trasportatori di minerali, navi portacontainer, pilotine, rimorchiatori, navi di rifornimento. In particolare si potranno vedere le enormi petroliere che sversano il greggio. Le spiegazioni della visita permettono di comprendere meglio il funzionamento del porto, le diverse movimentazioni e i trasporti.

Il circuito Porto 2000 invece, è dedicato alle grandi navi porta container. Si attraversano i terminal Normandy, Porte Océane e France, dove vengono caricati e scaricati i container. Potrete osservare in dettaglio la movimentazione dei container da parte dei portuali, dalle navi alla banchina, così come i battelli di servizio che attraccano questi giganti dei mari. Al termine della visita ammirerete le navi da crociera in sosta e Le Havre vista dal mare.

La spiaggia di Le Havre

11Plage du Havre, 13-16 Boulevard Albert 1er, 76600 Le Havre, Francia

Le Havre è una delle poche grandi città francesi ad avere una spiaggia nel cuore del centro città. Lunga oltre 2 km, questa immensa spiaggia è composta da parti in ciottoli e parti sabbiose, accessibili solo con la bassa marea.

Grazie al suo lungo mare ricco di bar e ristoranti, è un ottimo posto per una piacevole passeggiata, per godersi una cena estiva o un caldo tramonto. La spiaggia dispone di molte cabine, ridipinte con colori vivaci per celebrare il 500° anniversario di Le Havre: sono il luogo ideale per scattare fotografie originali all’insegna del colore e delle geometrie.

Catena di Containers

12Quai de Southampton, 76600 Le Havre, Francia

Sulla spiaggia di Le Havre, alla fine di rue de Paris, sul molo di Southampton, vedrete due grandi archi colorati.

Costruite dall’artista Vincent Ganivet, queste due installazioni realizzate con i containers, formano un insieme alto più di 30 metri, dal peso di quasi 500 tonnellate: l’opera è stata realizzata in occasione della manifestazione Un Été au Havre.

L’installazione, in origine solamente temporanea, è diventata parte integrante dell’arredo urbano della città e uno dei suoi luoghi più fotografati.

A l'origine

13Digue Augustin Normand, 76600 Le Havre, Francia

Da non perdere la candida scultura di Fabien Mérelle che raffigura un pachiderma sulle spalle di un uomo. L’opera simboleggia la lotta dell’uomo contro se stesso, schiacciato dal peso delle tradizioni, della società e della religione.

Musée Maison de l'Armateur

143 Quai de l'Île, 76600 Le Havre, Francia (Sito Web)

Gli amanti dei luoghi bizzarri e curiosi non si devono perdere questo edificio del XVIII secolo, classificato come monumento storico e diventato uno dei musei più emblematici di Le Havre.

Con la sua facciata in stile Luigi XVI e la sua architettura interna ordinata, la Maison de l’Armateur ripercorre la vita di un grande commerciante, Martin-Pierre Foäche, che acquistò la casa per farne la sua residenza invernale di famiglia e vi stabilì i suoi uffici commerciali.

La particolarità del palazzo è nella sua conformazione originale: la casa si sviluppa su cinque livelli, un piano terra, un soppalco e tre piani. Le stanze si susseguono a pianta radiante attorno ad un sorprendente lucernario ottagonale, creando un’originale movimento interno.

Fort Tourneville

1555 Rue du 329ème RI, 76620 Le Havre, Francia (Sito Web)

Costruito tra il 1854 e il 1860, il Forte di Tourneville apparteneva all’insieme di forti che doveva proteggere la città dopo lo smantellamento dei bastioni.

Questo edificio ha assolto negli anni a molteplici funzioni: caserma, archivio comunale, biblioteca scientifica e sede di numerose associazioni culturali. Oggi, la missione del Forte è promuovere e diffondere la musica e l’arte contemporanea. Il Forte offre un programma molto ricco di mostre, concerti e spettacoli spesso gratuiti.

Qui si trova una delle costruzioni più popolari tra i giovani di Le Havre: il Tetris, un edificio composto da tanti contenitori multicolori, che si incastrano come i pezzi del famoso videogioco Tetris.  Le stanze accolgono eventi musicali di tutti gli stili musicali come jazz, rap, hip-hop, electro  e ogni anno ospita uno dei più grandi festival della Normandia, il Ouest Park.

Durante la manifestazione viene ricreato un mondo futuristico e immaginario con tendoni giganti, ghirlande luminose, videogiochi proiettati su schermi di oltre 20 metri e una selezione di ospiti musicali internazionali.

Funicolare LiA

16280 Rue Félix Faure, 76600 Le Havre, Francia (Sito Web)

Il miglior panorama sulla città lo si può ammirare dalla cima della città alta. Per raggiungerla dovrete salire prendendo la funicolare di Le Havre, chiamata Funi dalla gente del posto, una delle più antiche di Francia.

Inaugurata nel 1890, collega tutti i giorni la stazione inferiore con la stazione superiore: un modo originale e divertente per visitare la città.

Scalinata de Montmorency

17Escalier de Montmorency, 76600 Le Havre, Francia

L’alternativa per salire alla città alta è quella di usare la grande scalinata di Montmorency. Nel 2018 , l’artista Miguel Do Amaral ha ridipinto i 532 gradini con l’aiuto della comunità locale e con i cittadini, trasformando la scalinata in un progetto di Street Art all’aperto.

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo

Dove dormire a Le Havre

Le Havre è una città di 170.000 abitanti: è il comune più popoloso della Normandia. In bilico tra tradizione e modernità, questa città affascinante non rinnega il suo carattere industriale e portuale, ma punta sempre di più sulla sua spiccata vocazione artistica, che negli anni l’ha resa un punto di riferimento per le nuove tendenze.

Se state cercando un hotel a Le Havre, potrete scegliere fra diverse zone della città. Il quartiere di Saint Vincent, vicino al lungomare, è sicuramente il più affascinante: in rue d’Étretat si trovano alcune splendide case ottocentesche, perfettamente conservate e l’Alhambra, è il più grande cinema della città.

Il nuovo centro città, nel quartiere Perret, è la zona che vanta la maggior parte delle offerte abitative: qui troverete una grande varietà di alloggi, di hotel e di negozi. E’ un luogo tranquillo ideale per le famiglie.

Chi vuole rimanere vicino alle principali attrazioni turistiche, potrà scegliere di dormire nel centro storico, la parte della città che ha subito meno danni durante la guerra.

Gli amanti della vita notturna, vivace e dinamica, possono scegliere il quartiere di Saint -François: soprannominato il quartiere bretone, perché ospita una grande comunità proveniente da questa regione, è organizzato intorno alla chiesa di Saint-François. E’ uno dei quartieri più antichi di Le Havre e vanta un’alta concentrazione di bar, discoteche, locali notturni, perfetti per chi ama vivere la notte.

Offriamo le migliori tariffe Se trovi a meno rimborsiamo la differenza.
Cancellazione gratuita La maggior parte delle strutture permette di cancellare senza penali.
Assistenza telefonica h24 in italiano Per qualsiasi problema con la struttura ci pensa Booking.com.

Hotel consigliati a Le Havre

Hotel
Hotel Spa Le Pasino
Le Havre - Place Jules FerryMisure sanitarie extra
8,4Ottimo 547 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Hôtel Spa Vent d'Ouest
Le Havre - 4 Rue De CalignyMisure sanitarie extra
8,2Ottimo 712 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Nomad Hotel le Havre
Le Havre - 5 rue MagellanMisure sanitarie extra
8,6Favoloso 3.014 recensioni
Vedi Tariffe

Come arrivare a Le Havre

Situata nel dipartimento della Senna Marittima, Le Havre si trova a circa 2 ore e 30 minuti dagli aeroporti di Parigi-Orly e Parigi-Charles de Gaulle. E’ un ottimo punto di partenza per visitare le principali località della Normandia.

In auto

Chi ha noleggiato una vettura in aeroporto, potrà raggiungere Le Havre da Parigi tramite le autostrade A13, poi la A131.

Chi invece arriva da Rouen o Rennes dovrà prendere l’autostrada A29.

In treno

Le Havre è il capolinea della linea che la stazione di Paris Saint-Lazare.

Inoltre vi transitano treni giornalieri che arrivano da Marsiglia, Rouen o Lione. Le Havre è anche una stazione regionale, che garantisce collegamenti con Etretat e Fécamp.

In autobus

È possibile raggiungere Le Havre in autobus da Honfleur, Caen o anche da Parigi con la compagnia Flixbus.

Per muoversi in città è possibile utilizzare il servizio di trasporto pubblico istituito dalla municipalità di Le Havre. La rete LiA offre quindici linee di autobus, oltre a due linee di tram e una funicolare che collega la città alta e la città bassa.

Meteo Le Havre

Che tempo fa a Le Havre? Di seguito le temperature e le previsioni meteo a Le Havre nei prossimi giorni.

venerdì 10
11°
sabato 11
domenica 12
10°
12°
lunedì 13
11°
martedì 14
11°
mercoledì 15

Dove si trova Le Havre

Le Havre è una grande città portuale affacciata sul Canale della Manica, situata sulla riva destra dell'estuario della Senna.

Vedi gli alloggi in questa zona

Località nei dintorni