Normandia

Un viaggio in Normandia coniuga arte e natura, storia e cucina, in un mix unico di esperienze e indimenticabili località da visitare, fra borghi marinari, scogliere e città medievali.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

La Normandia è una terra meravigliosa: alterna coste frastagliate, con imponenti scogliere bianche a picco sul mare turchese, a distese di prati verdi, dolci pascoli e i luoghi immortalati dai grandi pittori impressionisti.

La sua tavola, con prodotti della terra e del mare, solletica i palati più raffinati ed è bagnata dal profumato liquore Calvados. Le grandi cattedrali gotiche, i borghi di pescatori e i luoghi della seconda guerra mondiale, rendono un viaggio in Normandia davvero speciale, capace di regalare emozioni molto diverse.

E’ un itinerario completo, che abbraccia ogni angolo di questa regione così ricca e variegata: dalla natura all’arte, dal cibo alla tradizione, dalla storia alla cultura, in un susseguirsi mai scontato di ambienti e luoghi da visitare.

Cosa vedere in Normandia

Distante poco meno di un’ora da Parigi, la Normandia custodisce incredibili bellezze storiche, artistiche e naturali.

A pochi passi dalla capitale francese si trova Rouen, stupenda città medievale, ricca di colorate case a graticcio perfettamente conservate e un’imponente cattedrale gotica, immortalata più volte da Claude Monet. La tenuta del più grande pittore impressionista non è distante, si trova a Giverny: qui potrete visitare la sua casa, ma soprattutto i suoi incantevoli giardini, i protagonisti assoluti delle sue opere.

Affacciata sul Canale della Manica, si estende la costa di alabastro: uno dei panorami naturali più spettacolari della Normandia. E’ una successione di maestose scogliere di gesso candido, riflesse sul mare turchese, che si estendono da Dieppe a Etretat, passando da Fecamp.

A seguire i borghi marinari della Cote Fleurie: dal porto pittoresco di Honfleur, con le sue case dai tetti di ardesia, alle cittadine eleganti di Deauville e Trouville, che ancora oggi ostentano il fascino della Belle Epoque.

La costa selvaggia della Normandia è purtroppo tristemente famosa, per una delle più terribili pagine della storia moderna: le spiagge dello sbarco raccontano una battaglia cruenta e feroce per liberare l’Europa dall’occupazione nazista. Questi luoghi della memoria sono una tappa imperdibile del vostro viaggio in Normandia.

Immersi nel paesaggio bucolico del Calvados, si trovano la meravigliosa cittadina di Bayeux, con il suo arazzo medievale e la grandiosa cattedrale gotica, e la rinnovata Caen, che conserva le abbazie volute da Guglielmo il Conquistatore.

Quando andare in Normandia

La Normandia è una regione molto popolare soprattutto durante l’estate, una stagione sempre fresca e ventilata, per influenza del Canale della Manica. Questo è il momento dell’anno in cui il clima è più piacevole: meno precipitazioni e temperature miti, mai torride.

Ovviamente è anche il periodo più caro: occorre prenotare gli alloggi con largo anticipo, soprattutto nei fine settimana da maggio a settembre, quando i parigini fuggono dall’afa cittadina, per cercare ristoro nelle fresche spiagge ventose della Normandia.

L’autunno e la primavera, sebbene più piovosi, rappresentano una valida alternativa: i prezzi si abbassano, la disponibilità aumenta e vi sono molti eventi in circolazione, come il famoso festival del cinema americano di Deauville.

Come arrivare in Normandia

Raggiungere la Normandia in aereo è sicuramente il modo più veloce e spesso anche il più economico. La capitale francese dispone di ben tre aeroporti internazionali verso cui prenotare il vostro volo: l’aeroporto di Parigi Orly, Parigi-Charles de Gaulle e Parigi-Beauvais.

Avrete a disposizione molti voli diretti, in partenza da diversi scali italiani. Vi consigliamo, una volta atterrati, di noleggiare un’auto in aeroporto. A questo punto non vi resta che iniziare il vostro viaggio in Normandia, alla scoperta delle località più suggestive.

Chi preferisce spostarsi in treno, anche in questo caso, dovrà transitare obbligatoriamente da Parigi. Infatti l’opzione migliore è quella di prendere un treno ad alta velocità TGV. La linea viaggia con una frequenza di 3 tratte A/R al giorno, collegando Paris Gare de Lyon con Milano Garibaldi. I convogli passano anche da Torino, Vercelli, Novara, effettuando fermate intermedie solo a Chambéry e Lione.

Decisamente più lunga e faticosa la scelta di arrivare in Normandia in auto dall’Italia. In questo caso vi aspetta un viaggio di almeno 10 ore di percorrenza partendo da Milano o di 9 ore da Torino. In entrambi i casi, il tragitto passa dal traforo del Monte Bianco, sull’autostrada A10, per poi proseguire sulla A6 fino a Parigi. Una volta giunti nella capitale francese, che molti sfruttano come prima tappa, si prosegue in direzione della  Normandia.

Dove si trova

Alloggi Normandia
Cerchi un alloggio in zona Normandia?
Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Normandia
Mostrami i prezzi