Castelli della Loira

I castelli della Loira da non perdere: informazioni per la visita, mappa e immagini di tutti i castelli e consigli utili per organizzare un tour.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

Gli amanti della storia e dell’architettura troveranno la Valle della Loira semplicemente irresistibile. Le sue terre bucoliche sono infatti punteggiate da una concentrazione impressionante di castelli, manieri e dimore storiche che risalgono a diversi periodi storici, dal medioevo fino al Rinascimento.

Potrete ammirare incredibili fortezze difensive ma soprattutto veri gioielli di eleganza e di raffinatezza, circondati da specchi d’acqua e giardini lussureggianti per ricreare un’immagine armoniosa perfettamente immersa nella natura.

I castelli della Loira sono oltre 300 , vien da sè che vederli tutti è quasi impossibile. Abbiamo quindi fatto una selezione per semplificare l’organizzazione del viaggio, evidenziando quelli che a nostro avviso sono “imperdibili” e quelli che magari possono essere lasciati per una seconda visita.

Divertitevi dunque a esplorarli uno ad uno tra un bicchiere di vino e la visita a uno dei tanti borghi pittoreschi della zona.

I castelli da non perdere

Castello di Chambord

1Château, 41250 Chambord, Francia (Sito Web)

Il colpo d’occhio arrivando di fronte al Castello di Chambord è semplicemente spettacolare! Grandioso, imponente, elegante: sono le prime impressioni che affiorano alla mente.

Costruito a partire dal 1519 da Francesco I per le sue battute di caccia nelle foreste della Sologne conserva una pianta di tipo medievale arricchita da ali e da torri, così ricca che la costruzione richiese 15 anni di lavoro e ben 1800 muratori e artigiani.

L’incredibile scalinata a doppia spirale è una delle più importanti attrazioni del castello: le due scale girano attorno a un asse centrale senza mai incontrarsi. Salite quindi in cima alla terrazza in stile italiano dove ammirerete il paesaggio fra torri, cupole, camini, parafulmini e tetti a mosaico in un curioso giardino di pietra.

Se avete tempo potete esplorare la magnifica tenuta del castello, le Domain National de Chambord. La sua grandezza equivale a metà della città di Parigi e ad oggi è il più grande parco boschivo chiuso di tutta Europa. Ad attendervi sentieri escursionistici e ciclabili ( biciclette si noleggiano in loco) punteggiati di torrette di caccia da cui si possono avvistare cervi, daini, cinghiali, caprioli e volpi.

Maggiori informazioni

Castello di Chenonceau

237150 Chenonceaux, Francia (Sito Web)

Considerato uno dei castelli più famosi e romantici della Valle della Loira, il castello di Chenonceau è una della massime testimonianze della raffinatezza ed eleganza del Rinascimento, grazie alla ricchezza delle decorazioni, degli arredi ma soprattutto dei suoi giardini.

Non perdete la meravigliosa galleria costruita sul fiume Cher, che in tempo di guerra divenne un ospedale. Anche gli interni sono notevoli: vi segnaliamo la camera di Diane de Poitiers,  la stanza di Gabrielle d’Estrées, la stanza di Francesco I dove potrete ammirare il più grande camino del castello,una delle prime scale diritte costruite in Francia sul modello italiano, la stanza delle Cinque Regine, la stanza di Caterina de’ Medici, la stanza di Louise de Lorraine caratterizzata da un inquietante rivestimento scuro e da dipinti religiosi macabri che ricordano il lutto della moglie di Enrico III, le incredibili cucine costruite nei piloni del ponte e lo studio di color verde di Caterina de’ Medici.

Infine, il giardino all’italiana di Caterina de’ Medici, che mostra il suo massimo splendore da maggio a settembre, vanta 130.000 piante da fiore coltivate nella tenuta.

Maggiori informazioni

Castello di Villandry

33 Rue Principale, 37510 Villandry, Francia (Sito Web)

Altro castello famoso e leggendario per i suoi magnifici giardini è quello di Villandry, uno degli ultimi grandi castelli costruiti lungo il corso della Loira. Infatti gli amanti dei fiori rimarranno semplicemente senza parole di fronte a uno dei giardini all’italiana più belli ed elaborati di tutta Francia.

La particolarità della tenuta si concentra nei suoi 6 giardini disposti su 4 livelli che rappresentano la rievocazione di un giardino francese del XIV secolo sulla base di testi antichi. Potrete sbizzarrirvi a girare per i 6 ettari di terreno con 1260 tigli, centinaia di pergolati di uva e 52 km di file di piante e fiori disposti a regola d’arte.

Dei 6 meravigliosi giardini, merita una menzione speciale il giardino dei ricami di bosso, chiamato anche giardino dell’amore, diviso in 4 porzioni che descrivono gli stati emotivi del sentimento: l’amore tenero, l’amore passionale, l’amore capriccioso e l’amore tragico. Da qui si può salire fino al belvedere da cui si gode una vista magnifica dell’insieme dei giardini

Maggiori informazioni

Castello di Blois

46 Place du Château, 41000 Blois, Francia (Sito Web)

Residenza di ben 7 re e 10 regine di Francia, il Castello di Blois è sicuramente uno dei più importanti della nazione e rappresenta la sintesi di architettura e storia dei castelli della Loira.

La sua corte offre un vero e proprio panorama dell’architettura francese dal Medioevo al 17 °secolo, una fusione tra lo stile gotico e quello Rinascimentale. E’ un luogo evocativo di potere e vita quotidiana alla corte rinascimentale come dimostrano gli interni riccamente arredati con bellissime decorazioni policrome.

Roccaforte dei potenti conti di Blois e di Charles duca d’Orléans, residenza preferita dei re di Francia, dopo anni di abbandono a rischio demolizione, nel 1845 è stato uno dei primi monumenti ad essere restaurato ed è diventato un modello per molti altri castelli.

In estate nel castello si svolgono magnifici spettacoli serali di Suoni e Luci nel cortile del castello.

Maggiori informazioni

Castello di Amboise

5Montée de l'Emir Abd el Kader, 37400 Amboise, Francia (Sito Web)

Arroccato su un promontorio roccioso nel cuore della cittadina il Castello di Amboise domina il corso della Loira con tutta la sua magnificenza.

Sebbene sia di origine medievale, il castello deve il suo aspetto attuale dai rimaneggiamenti e ampliamenti apportati da Carlo VIII nel 1492 e da Federico I che ne fa la sua corte di residenza portandovi artisti e personaggi di fama europea come Leonardo da Vinci che trascorre qui gli ultimi anni della sua vita.

Da non perdere la Chapelle di Saint-Humbert, realizzata in stile gotico flamboyant e ricca di decorazioni a tema caccia, e le magnifiche terrazze che si affacciano sul fiume.

Maggiori informazioni

Castello di Azay-le-Rideau

6Rue de Pineau, 37190 Azay-le-Rideau, Francia (Sito Web)

Adagiato nel cuore della Turenna, il meraviglioso castello di Azay-le-Rideau è uno dei migliori esempi di armonia ed eleganza delle forme: infatti è stato costruito su un’isola in mezzo alle acque di un fiume e lo stesso Honoré de Balzac lo definì “un diamante sfaccettato incastonato sull’Indre“.

E’ uno dei massimi capolavori del primo Rinascimento francese e deve la sua straordinaria bellezza alla forma a L ricca di torrette che si riflette sulle acque circondate da un parco idilliaco.

Il quadro che ammirerete viene anche chiamato “Lo Specchio Incantato” e offre ai visitatori uno spettacolo unico, che diventa eccezionale durante le proiezioni notturne di Suoni e Luci che si svolgono nei mesi estivi.

Gli interni, meno appariscenti, conservano 14 stanze e uno straordinario scalone con legge decorate in stile italiano con colonne, pilastri, conchiglie e medaglioni.

Maggiori informazioni

Castello di Angers

72 Promenade du Bout du Monde, 49100 Angers, Francia (Sito Web)

Anche se si trova sul fiume Maine, il castello di Angers fa parte del circuito della Loira. Rimarrete senza parole nell’ammirare questa imponente fortezza medievale: 660 metri di massicce mura intervallate da da 17 torri alte 50 metri realizzate in pietra bianca e ardesia, a formare un effetto a bande dai colori alternati orizzontalmente.

Colpisce soprattutto il contrasto fra l’austerità quasi militare della fortezza difensiva esterna, miracolosamente scampata ai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, e l’eleganza della residenza e dei giardini rinascimentali al suo interno.

Il castello ospita il famoso Arazzo dell’Apocalisse, composto da 70 scene e lungo 103 metri che illustra non solo l’Apocalisse di San Giovanni ma anche la caduta di Babilonia, la lotta di San Michele contro un drago a 7 teste e moltissime scene che aprono uno scorcio sulla vita e sui costumi del XIV secolo.

Maggiori informazioni

Castello di Chinon

82 Rue du Château, 37500 Chinon, Francia (Sito Web)

Arroccato su un promontorio roccioso che domina la Loira, la Fortezza Reale di Chinon sovrasta il villaggio medievale ed è una vera meraviglia.

Inerpicarsi su per la collina lungo le viuzze acciottolate e raggiungere il castello dai neri tetti di ardesia che contrastano con il biancore delle antiche case in travertino bianco è un’esperienza bellissima e pittoresca.

Questa enorme fortezza divenne la prigione per alcuni componenti dell’Ordine dei Templari prima di essere giudicati e bruciati al rogo a Parigi e fu teatro dello storico incontro fra Carlo VII e Giovanna d’Arco.

La forteza si compone di tre blocchi distinti: il Fort Saint-Georges, lo Chateau du Milieu e il Fort de Coudra. Non perdetevi la visita alla Torre dell’Orologio dalla cui sommità si gode una magnifica vista, la Sala del Trono e la Residenza Reale.

Maggiori informazioni

Castello di Cheverny

941700 Cheverny, Francia (Sito Web)

Il Castello di Cheverny, scintillante residenza d’epoca, è considerata il castello più lussuoso della Loira grazie ai suoi interni sfarzosi e ai giardini curati fino all’ultimo dettaglio.

Le stanze più impressionanti sono sicuramente la Chambre du Roi e il Grand Salon con 34 pannelli in legno dipinto che raccontano le gesta di Don Chisciotte. Anche l’Orangerie merita una visita: qui venne nascosta la Gioconda di Leonardo durante i saccheggiamenti nazisti.

I giardini sono molto suggestivi grazie a una perfetta mescolanza di stili che vanno dal classico all’inglese ed è anche possibile visitare una mostra del disegnatore Hergé, il creatore di Tintin, che utilizzò il castello come sfondo per tante avventure del fumetto belga.

Infine, da aprile a novembre, è possibile visitare il parco del castello di Cheverny in battello lungo i canali che lo circondano.

Maggiori informazioni

Castello di Ussé

1037420 Rigny-Ussé, Francia (Sito Web)

Pare che il favoloso Castello di Ussé abbia ispirato lo scrittore Charles Perrault per scrivere la favola de “La Bella addormentata nel bosco”, nel lontano 1697.

Con le sue guglie e torrette che ne impreziosiscono la visione, questo castello risale al XV secolo ma venne rimaneggiato più volte dai diversi proprietari. Fra le tante sale da visitare menzioniamo la “Galerie Centrale”, che custodisce bellissimi arazzi fiamminghi che illustrano le tradizioni del tempo e un busto Di Luigi XIV realizzato dal Bernini.

Di gusto dubbio invece la ricostruzione con statue di cera della Bella Addormentata in versione Disney che sono custodite in alcune sale del castello.

Imperdibili invece i giardini alla francese a terrazze, che vennero realizzati dal creatore dei giardini di Versailles: potrete ammirare moltissime varietà di piante e fiori tra cui degli antichissimi agrumeti, che risalgono al periodo precedente la Rivoluzione francese.

Maggiori informazioni

Castello di Sully-sur-Loire

11Chemin de la Salle Verte, 45600 Sully-sur-Loire, Francia (Sito Web)

Nonostante la sua posizione defilata, che delimita i confini della Valle della Loira, il Castello di Sully Sur Loire merita una visita: il colpo d’occhio scenografico, che si riflette sulle placide acque del fiume Sange e il suo magnifico aspetto fiabesco immerso nella natura incanta i visitatori.

Questa fortezza medievale conserva ancora il suo carattere unico, fornito dagli ampi fossati, dal mastio imponente e dalle alte torri con il tetto a forma di cono: grazie alla presenza dell’acqua che circonda il castello, il suo fascino risulta senza tempo.

Come quasi tutti i manieri della Loira, nel corso dei secoli, è passato di proprietario in proprietario subendo aggiunte, cambiamenti e abbellimenti, che oggi lo rendono così particolare.

La visita degli interni vi porterà ad ammirare gli appartamenti del Duca di Sully e della consorte: sono sfarzosi e riccamente decorati con tappezzerie e ritratti.

Una pausa rilassante nei suoi giardini all’inglese sarà rigenerante. Ricordatevi che ogni terzo fine settimana di maggio si svolge la festa in stile medievale Le Ore Medievali e un Festival di Musica Classica in giugno.

Non perdete infine una rilassante passeggiata lungo il Sange, da cui potrete ammirare le migliori vedute del castello.

Castello di Chaumont

1241150 Chaumont-sur-Loire, Francia (Sito Web)

Con una superficie di 30 ettari, il Castello di Chaumont Sur Loire regala angoli di incredibile bellezza, grazie all’unione armoniosa dello stile difensivo di epoca gotica con lo stile rinascimentale.

Proprietà della famiglia di Amboise, il castello appartenne anche a Caterina de Medici, che costrinse Diana de Poitiers, ex amante del re Enrico II, a scambiarlo con il castello di Chenonceau.

Qui alloggiò anche Nostradamus e sotto la direzione della famiglia Broglie, il castello visse un’epoca d’oro, con feste e ricevimenti degni di una residenza reale.

Al vostro arrivo vi accoglierà uno spettacolo senza pari: vi sembrerà di essere catapultati in un libro di favole, nel momento in cui varcherete il ponte levatoio, circondato da due possenti torrioni.

Un’immagine da cartolina, un castello fatato con le sue torri dai tetti aguzzi e i suoi meravigliosi 26 giardini, curati nei minimi dettagli. Ogni anno i giardino ospitano il Festival Internazionale dei giardini, che si svolge da fine aprile a metà ottobre: per l’occasione arrivano al castello designer del verde, progettisti e architetti da tutta Francia.

Da visitare anche le scuderie, definite le più lussuose e raffinate d’Europa e gli interni sontuosi.

Castello di Loches

135 Place Charles VII, 37600 Loches, Francia (Sito Web)

La visita del castello di Loches vi permetterà di fare un incredibile tuffo nella storia.

La fortezza crea una delle più belle piazzeforti di Francia grazie a un mastio imponente alto 36 metri, uno dei meglio conservati della sua epoca: venne costruito dal conte di Angiò, Foulques Nerra, all’inizio dell’XI secolo e poi venne trasformato in prigione da Luigi XI.

In questo luogo così intriso di storia sono passati personaggi famosi, come Giovanna d’Arco in visita per incontrare il Delfino Carlo, oppure Agnés Sorel, damigella di corte e amante del re, che diventa la prima nobildonna ad essere riconosciuta come maitresse en titre, ovvero favorita ufficiale del Re e che fu sepolta nel maniero. O ancora il Cardinale Balue e Ludovico Sforza detto Il Moro, che si spense proprio qui quando la fortezza venne trasformata in prigione.

Dalla Tour du Martelet potrete godere di una magnifica vista panoramica su tutto il complesso e potrete visitare la prigione e la stanza delle torture. Imperdibile anche la visita delle segrete, delle fortificazioni sotterranee e dei graffiti dei prigionieri, che testimoniano le crudeltà della prigionia.

La loggia reale è un magnifico esempio di Rinascimento francese: insieme ai giardini, ricchi di pergolati fioriti,  mitiga la greve atmosfera carceraria della fortezza, cupa e opprimente.

Castello di Saumur

1449400 Saumur, Francia (Sito Web)

Il maestoso castello di Saumur domina il corso della Loira con il suo spettacolare aspetto fiabesco.

In realtà nel corso dei secoli è stato adibito a fortezza, residenza estiva, prigione, caserma e perfino deposito di armi e di munizioni.

Il suo aspetto attuale è da attribuire alla famiglia d’Angiò che stravolge l’aspetto del castello, trasformandolo in una vera e propria residenza con torri poligonali, interni riccamente decorati, affreschi del pittore fiammingo Jan Van Eyck.

E’ possibile visitare al suo interno il Museo Municipale che raccoglie una ricca collezione di dipinti, pezzi archeologici e sculture e il Museo del Cavallo.

Altri bellissimi castelli da inserire nell’itinerario

Castello di Langeais

15Place Pierre de Brosse, 37130 Langeais, Francia (Sito Web)

L’imponente Castello di Langeais stupisce per la sua duplicità: si compone infatti di due parti, la torre di Foulques Nerra, classificato come il più antico mastio di Francia, ed il Castello di Luigi XI, a sua volta dal doppio aspetto, in stile medievale nel lato che guarda la città e in quello rinascimentale dal lato del cortile.

Potrete in questo modo vedere le architetture di due periodi storici differenti in un unico posto: bastioni, ponti levatoi, feritoie e maschi da una parte, lucernari, giardini, finestre e tanti elementi decorativi in perfetto stile rinascimentale.

Anche gli interni sono interessanti grazie alla presenza dei mobili d’epoca e degli splendidi arazzi che forniscono l’aspetto originario del castello e della vita al suo interno. In una sala le statue di cera ricostruiscono il matrimonio tra Re Carlo VIII e la duchessa Anna di Bretagna che sancì l’unione definitiva dei due paesi.

Castello di Valençay

162 Rue de Blois, 36600 Valençay, Francia (Sito Web)

Lo scrittore George Sand scrisse: “questo luogo è uno dei più belli della Terra e nessun re possiede un parco più pittoresco“.

Come dagli torto: un edificio imponente, magnifici giardini alla francese e all’inglese perfettamente curati, zampilli di fontane e ben due stili d’architettura, quello Rinascimentale e quello Classico, perfettamente mescolati insieme.

Costruito al posto di un’antica fortezza feudale, il Castello di Valençay nasce al tempo di Luigi XIII mentre nel 1803 viene acquistato da Napoleone per donarlo al principe di Talleyrand, Ministro delle Relazioni Estere che lo userà per ricevere con sfarzo i dignitari dell’impero. Raggiunge così il suo massimo splendore fra artisti, ambasciatori, musicisti e pittori che frequentano la piccola corte.

Non perdetevi una passeggiata bucolica nei magnifici giardini alla francese che custodiscono una scacchiera floreale e un labirinto.

Castello di Brissac

17Rue Louis Moron, 49320 Brissac-Quincé, Francia (Sito Web)

Chiamato anche “il gigante della Loira” il castello di Brissac è il più alto di Francia e il suo fascino risiede nell’accostamento fra il corpo centrale seicentesca ed elegante con i torrioni medievali possenti e massicci.

La sua linea raffinata è sottolineata dalle forme, dal profilo delle finestre e dalle statue che ammiccano dalle nicchie.

Gli interni meritano una visita per i soffitti decorati con foglie d’oro e gli arazzi che adornano le grandi sale sontuose: all’interno vi è pure un teatro a uso della famiglia dell’epoca e cantine dove potrete degustare i vini della tenuta.

Da non perdere il grande parco ricco di cedri: potrete seguire diversi percorsi fra stagni, magnifiche aiuole fiorite, bucolici ponticelli e tempietti nascosti dagli alberi. Il punto nevralgico del parco è Le Pavillon des Cedres, una magnifica terrazza dove fermarvi per una merenda all’ombra dei cedri.

Château du Plessis-Bourré

Uno dei castelli più fiabeschi della Loira, con la sua pietra bianca che si riflette sull’acqua e il profilo appuntito e romantico che nasconde un’elegante residenza.

Nonostante la sua mole imponente dotata di un doppio ponte levatoio, quattro torri angolari e diversi fossati, il castello di Plessis Bourré cela una corte deliziosa con un porticato e torrette ai lati, un’armoniosa uniformità stilistica sopravvissuta ai secoli che ne ha fatto la location perfetta per molti film e serie tv.

Anche gli interni meritano una visita i magnifici soffitti a cassettoni come nella Sala delle Guardie con quadri allegorici di grande effetto.

Chateau de Serrant

18RD 723, 49170 Saint-Georges-sur-Loire, Francia (Sito Web)

Squisitamente rinascimentale il castello di Serrant è un gioiello di eleganza e raffinatezza non solo per le sue forme ma anche per gli interni riccamente decorati.

Dallo scalone rinascimentale ai soffitti a cassettoni, dai meravigliosi arazzi fiamminghi agli arredi originali con molte opere di pittori italiani come Canova.

Il Salone dei ricevimenti è un ambiente stupendo che vi lascerà senza fiato ma anche la Biblioteca è impressionante con i suoi 12.000 volumi che rivestono tutte le pareti.

Non dimenticate poi di passeggiare nel parco delizioso che circonda il castello, dove vengono organizzate rappresentazioni di vita quotidiana durante le visite.

Castello di Brézé

19Bellevigne-les-Chateaux, 20 Rue de l'Amiral Maillé Brézé, 49260 Bellevigne-les-Châteaux, Francia (Sito Web)

Immerso nei meravigliosi vigneti, questo castello sembra l’immagine della serenità bucolica e invece nelle sue profondità si celano fossati profondi 18 metri, una sorta di fortezza sotterranea che racchiude cantine, alloggi per le guarnigioni, anfratti e torchi per il vino.

La complessità della struttura deriva dai vari rimaneggiamenti architettonici che vedono il castello prima come fortezza con i grandi torrioni ancora esistenti e poi residenza con una bella terrazza fiorita.

Più che visitare gli interni vi consigliamo di ammirare La Roche de Brezé, la fortezza sotterranea costruita attorno al pozzo e interamente scavata nella roccia. Rimarrete senza parole nel visitare il cammino di ronda sotterraneo che si affaccia sui fossati profondi e costruito per rendere il castello inespugnabile, oppure gli alloggi dei soldati, le cantine con gli strumenti per la vinicoltura, una bigattiera, ovvero una sala adibita alla produzione di bachi da seta e perfino un immenso forno sotterraneo.

Castello di Châteaudun

20Place Jehan de Dunois, 28200 Châteaudun, Francia (Sito Web)

Questo massiccio e imponente castello domina la città omonima a picco sul Loir e regala bellissime vedute.

Se la parte esterna, con il grande torrione appuntito, ricorda un maniero feudale, la parte interna si trasforma in una residenza lussuosa dalle forme gotiche: scale, volte e porticati di rara finezza.

E non è un caso che la dimora sia così raffinata: è appartenuta  a Giovanni Dunois, compagno d’armi di Giovanna d’Arco e grande estimatore delle arti e della letteratura. Fu proprio lui a far costruire l’ala gotica e la Sainte Chapelle che ospita collezioni di statue e arazzi.

Da ammirare anche il giardino medievale dove sono coltivate erbe officinali, aromatiche e alimentari tipiche di quel periodo storico.

Castello di Lude

21Le, Le Château, 72800 Le Lude, Francia (Sito Web)

Poco conosciuto alla maggioranza dei turisti, lo Chateau du Lude è uno dei più sontuosi e favolosi castelli della Loira. Nato su una precedente fortezza medievale, di cui conserva i torrioni angolari, il castello rinascimentale si è trasformato in una residenza imponente ma allo stesso tempo elegante  e finemente decorata.

Da non perdere lo studiolo della Duchessa, riccamente dipinto con cicli della scuola raffaellesca, la grande biblioteca che contiene oltre 2000 volumi e i delicati e curatissimi giardini geometrici.

Nelle vicinanze segnaliamo il delizioso villaggio di Vaas, che si affaccia sul Loir e conserva antichi mulini e la cittadina di La Flèche che custodisce un bel castello affacciato sul fiume.
Per chi viaggia con i bambini può essere interessante una visita allo zoo di La Flèche: 7 ettari di foresta arricchiti dalle più svariate specie di animali.

La Ferté-Saint-Aubin

Bellissimo castello rinascimentale affacciato sull’acqua, è asimmetrico grazie a una parte distaccata.

Qui la visita è decisamente insolita e divertente rispetto ad altri castelli della Loira: dopo aver ammirato gli interni non perdetevi la scoperta dei 40 ettari del parco all’inglese dotato di un’isola incantata con giochi per bambini, la ricostruzione di una stazione anni ’30 dell’Orient Express con tanto di locomotiva oppure potrete recarvi alle cucine per degustare i famosi biscotti madeleines al miele scoprendone dal vivo la ricetta con la cuoca del castello, nel granaio dell’orangerie ammirare un’esposizione di giocattoli antichi o ancora visitare la fattoria che si trova nelle scuderie.

Se volete scoprire tutte le bellezze naturali della Sologne potete scegliere di ammirarne il panorama da un trenino storico, il Blanc-Argent che  parte da Salbris e arriva a Lucay-le-Male attraversando 15 stazioni.

Nella vicina Lamotte-Beuvron potrete andare alla scoperta delle origini della famosa Tarte Tatin inventata proprio qui dalle sorelle Tatin.

Castello di Montpoupon

2337460 Céré-la-Ronde, Francia (Sito Web)

Questo delizioso castello nel cuore della Valle della Loira è caratterizzato da una forte impronta gotica ma nel corso dei secoli ha subito fasi alterne di abbandono e di recupero.

E’ uno dei castelli minori della zona ma costituisce un punto interessante per ammirare la sua struttura dotata di mastio, torre d’angolo e parte delle mura risalenti al XIII secolo.

Castello di Montrésor

2411 Rue Xavier Branicki, 37460 Montrésor, Francia (Sito Web)

Questo delizioso castello affacciato sul fiume vi incanterà al primo sguardo con i suoi scorci romantici e bucolici.

Riflesso sulle acque dell’Indrois, costeggiato da salici piangenti e da antiche dimore storiche, il Castello di Montresor è uno dei più bei castelli della Loira, completamente arredato e rimasto intatto negli ultimi 150 anni.

Nel 1848, un polacco, il conte Xavier Branicki, consigliere e amico del principe Luigi Bonaparte, il futuro Napoleone III, acquistò il castello e si occupò di ristrutturare l’edificio e rinnovare il parco con un stile romantico tipico del tempo. Mantenne invece intatti i suoi interni, conservando e decorazioni, i quadri e i mobili, che oggi rappresentano una preziosa testimonianza del passato.

Castello di Meillant

251 Rue d'Uzay, 18200 Meillant, Francia (Sito Web)

Questo magnifico castello elegante e inserito in un bellissimo paesaggio naturale colpisce per la grande differenza stilistica che caratterizza da facciata meridionale, fredda, austera e tipicamente feudale da quella orientale, con una profusione di componenti tardogotiche, corpi aggettanti, statue scolpite e varietà compositiva.

Meritano una visita anche gli interni dove potrete ammirare il trono reale e grandi saloni riccamente arredati.

Castello di Ainay-le-Vieil

267 Rue du Château, 18200 Ainay-le-Vieil, Francia (Sito Web)

A soli 20 minuti di auto dal castello di Meillant, questo imponente ma poco conosciuto castello regala ai visitatori uno splendido colpo d’occhio grazie alla sua struttura massiccia e al magnifico panorama che lo circonda.

Infatti, oltre agli interni eleganti con splendidi soffitti a cassettoni, potrete ammirare giardini tematici, parchi all’inglese e coloratissimi roseti.

Il castello, chiamato anche la piccola Carcassonne per la sua imponente cinta muraria che racchiude una corte adibita oggi a giardino.

Castello di Chémery

27Rue du Château, 41700 Chémery, Francia (Sito Web)

Questo magnifico castello austero ma al tempo stesso elegante e raffinato è stato costruito su un’antica fortezza precedente e si accede tramite un ponte levatoio.

Purtroppo non è visitabile in quanto è stato trasformato in un hotel ma se capitate in zona fateci un salto per ammirarne il colpo d’occhio.

Château du Moulin

28Château du Moulin, 41230 Lassay-sur-Croisne, Francia

Questo spettacolare e imponente castello che si riflette su uno specchio d’acqua risale al 1480, quando venne costruito da un fedele condottiero di Carlo VIII.

Sebbene non sia più visitabile da qualche anno, il Castello di Moulin offre un bellissimo colpo d’occhio, merita quindi senza dubbio una sosta anche solo per scattare qualche foto.

La sua particolarità risiede nel suo carattere possente, grazie ai muraglioni e alle torri rotonde, ma contemporaneamente delicato per i rivestimenti rossastri e le decorazioni.

Château de Villesavin

29Château de, Villesavin, 41250 Tour-en-Sologne, Francia (Sito Web)

Un magnifico esempio di castello rinascimentale rimasto intatto dal 1526, caratterizzato da una splendida vasca italiana in marmo di Carrara.

Il castello ospita una splendida collezione di costumi e manufatti che ripercorrono la storia del matrimonio dal 1840 e l’insolito museo delle carrozze e carrozzine trainate da cavalli.

Nel parco si trovano cavalli e asini per la gioia dei bambini.

Château de Montreuil-Bellay

30Place des Ormeaux, 49260 Montreuil-Bellay, Francia (Sito Web)

Affacciato sul fiume Thouet con i suoi graziosi giardini, questo castello ricco di fascino è composto da una parte più antica fortificata e dal corpo centrale quattrocentesco. Da non perdere la grande cucina medievale, con il grande camino e la stufa a sette fornelli.

Per capire la vita di un tempo vi consigliamo di visitare l’abitazione dei canonici e la cantina dove veniva realizzato il vino locale.

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo

Approfondimenti

Castello di Chenonceau

Castello di Chenonceau

Castello di Amboise

Castello di Amboise

Castello di Blois

Castello di Blois

Castello di Angers

Castello di Angers

Castello di Villandry

Castello di Villandry

Castello di Cheverny

Castello di Cheverny

Castello di Azay le Rideau

Castello di Azay le Rideau

Castello di Chinon

Castello di Chinon

Castello di Chambord

Castello di Chambord

Castello di Ussé

Castello di Ussé