Amiens

Deliziosa cittadina affacciata sul fiume Somme e su canali pittoreschi, Amiens è famosa soprattutto per la cattedrale gotica, la più grande e maestosa d'Europa.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

Capitale della Somme, Amiens è una piccola ma incantevole città che può essere facilmente esplorata a piedi.

Situata a metà strada tra Beauvais e il canale della Manica, Amiens è una delle città più importanti della nuova regione francese dell’Alta Francia, che dopo la riforma del 2016, ha accorpato il Nord-Pas-de-Calais e la Piccardia.

Rinomata per la sua incredibile cattedrale gotica, la più grande d’Europa, Amiens si rivela una piacevole sorpresa, grazie agli incantevoli quartieri sui canali, ai suoi giardini acquatici e alla sua vivace vita serale.

Cosa vedere ad Amiens

La città di Amiens custodisce la cattedrale gotica più grande d’Europa, Notre Dame d’Amiens, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Ma è anche la città di Jules Verne, nella quale il famoso scrittore visse gli ultimi 34 anni della sua vita. Inoltre se siete amanti della buona tavola, non rimarrete delusi: vi aspettano le ficelle della Piccardia, deliziose crepes con prosciutto, funghi, scalogno e panna, seguite dagli immancabili amaretti di Amiens e dal paté d’anatra.

Cattedrale di Notre-Dame

130 Place Notre Dame, 80000 Amiens, Francia (Sito Web)

Risalente al 13° secolo, la cattedrale venne costruita per ospitare una reliquia sacra, la testa di San Giovanni Battista, trasportata in Francia dopo le Crociate e ancora oggi custodita all’interno della chiesa.

Dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, la Cattedrale di Notre-Dame è il più grande edificio gotico mai costruito. Le sue dimensioni sono gigantesche: con un volume interno di quasi 200.000 m3, il doppio di quello di Notre-Dame de Paris, la cattedrale è composta da volte alte oltre 42 metri, con una lunghezza complessiva di 145 metri.

All’ingresso, tre enormi portali in stile gotico raffigurano il Giudizio Universale, mentre l’intera facciata è decorata con scene del Vecchio e Nuovo Testamento: la cattedrale di Amiens, infatti, è famosa per essere una sorta di Bibbia di pietra, narrata per il popolo analfabeta attraverso le sculture a bassorilievo posizionate sulla facciata. Ci sono più di 700 statue da contemplare: ogni personaggio, ogni chimera, ogni quadrifoglio ha il suo posto e racconta una storia.

Una volta varcato l’ingresso rimarrete senza parole dalla magnificenza della maestosa navata centrale e dal coro in legno scolpito con più di 4000 figure. Gli archi rampanti e le volte a crociera, grazie alle quali la Cattedrale è inondata di luce, restituiscono un senso di apertura e di slancio verso l’alto. In autunno, la luce soffusa del sole al tramonto passa attraverso le stupende vetrate colorate e diffonde 1000 colori sulle lastre di pietra della cattedrale.

La cattedrale nasconde anche un altro capolavoro: il labirinto di forma ottagonale che si snoda sul pavimento della navata centrale. Seguendo le linee nere, potrete individuare due percorsi, che simboleggiano le possibili strade fra cui l’uomo deve scegliere. I percorso che conduce alla Luce, che parte da sinistra, il lato del male, e finisce nella parte destra, la parte giusta, e il sentiero che getta nell’Oscurità, che inizia ad ovest, dove tramonta il sole, la zona oscura e termina ad est, la luminosa via del Signore. Un gioco di linee incredibile che si sviluppa per ben 234 metri di lunghezza totali.

Per una vista a 360° della città, vi consigliamo di salire i 300 gradini di una delle torri: la fatica sarà ampiamente ricompensata dal panorama dall’alto che vi si aprirà davanti agli occhi. Inoltre, da giugno a settembre, al calar della notte, la facciata della cattedrale diventa una magica tela, su cui viene proiettato un meraviglioso spettacolo di suoni e luci della durata di 50 minuti.

Casa di Jules Verne

22 Rue Charles Dubois, 80000 Amiens, Francia (Sito Web)

Nato a Nantes nel 1828, Jules Verne viveva a Parigi quando si recò per la prima volta ad Amiens nel 1856 per presenziare al matrimonio di un amico. Dopo essersi innamorato della sorella della sposa, Honorine de Vianne, una giovane vedova madre di due figlie, convolò a nozze l’anno successivo e si stabilì definitivamente ad Amiens nel 1871.

Nel 1882 Jules Verne e la sua famiglia si trasferirono in un palazzo del XIX secolo, all’angolo tra rue Charles Dubois e boulevard Longueville. Fu proprio in questa casa, dove visse per diciotto anni, che Verne scrisse la maggior parte dei suoi Viaggi Straordinari, che comprendono 62 romanzi e 18 racconti.

Dopo un’importante opera di ristrutturazione, la casa di Jules Verne offre uno spazio museale in cui si mescolano il mondo immaginario e la vita quotidiana del famoso scrittore di Amiens. Ci sono i libri appartenuti all’autore e più di 700 oggetti che evocano la personalità, le fonti di ispirazione e i ricordi di Jules Verne. La casa-museo offre una visita sorprendente attraverso lo straordinario universo di Jules Verne: da Phileas Fogg al Capitano Nemo, da Il giro del mondo in 80 giorni a Ventimila posti sotto i mari. Ogni stanza conduce dentro ai suoi viaggi letterari, fino alla soffitta piena di manifesti e modelli stravaganti.

La vita di Jules Verne è profondamente connessa a quella della città di Amiens. L’autore, innamorato di Amiens, ha partecipato attivamente alla vita pubblica locale. Nel 1888 fu eletto consigliere comunale e tale rimase per sedici anni.

Per conoscere meglio la sua storia potrete seguire un percorso pedonale ad anello di un’ora e mezza nel cuore della “città ideale” di Jules Verne (potete trovare la mappa presso l’Ente del Turismo). Potrete così  seguire le sue orme e trovare i principali monumenti di Amiens che hanno segnato la vita dell’autore: il municipio, la rue de la République, la biblioteca Louis Aragon, il circo, la chiesa di Saint-Martin e il cimitero d la Madeleine, dove fu sepolto Jules Verne nel marzo 1905.

Centro storico di Amiens

3Ctre Ville, 80000 Amiens, Francia

Il centro storico di Amiens sembra riportarci al medioevo con le sue strade lastricate e le case gotiche che si ergono orgogliosamente sulla piazza della cattedrale.

Tuttavia, la maggior parte degli edifici sono stati ricostruiti: infatti questa parte della città ha subito danni significativi durante la seconda guerra mondiale, e in particolare dal 18 al 20 maggio 1940, giorni durante i quali Amiens fu pesantemente bombardata e il 60% del tessuto urbano venne distrutto.

Il centro cittadino è molto vivace e gradevole, con ampi percorsi pedonali: durante la vostra visita ammirate il magnifico orologio Dewailly, il Campanile, il bellissimo municipio per poi proseguire fino a Place Gambetta e Rue des 3 Cailloux se avete voglia di fare shopping.

Quartiere Saint-Leu

4Pt Rue Saint-Leu, 80000 Amiens, Francia

La parte più antica di Amiens si trova, in realtà, in posizione leggermente decentrata e si scopre passeggiando per le sue strade, che vi faranno fare un salto indietro al periodo del Medioevo. A quel tempo l’acqua e i mulini fornivano l’energia necessaria per l’attività di tessitori, tintori, conciatori e mugnai. Per questo motivo il quartiere di Saint-Leu, chiamato anche la piccola Venezia del Nord, è attraversato da diversi canali sui cui si affacciano le Amiénoises, case in mattoni e pietra, con le tipiche scale esterne che ricordano molto gli edifici di Amsterdam.

Oggi, il fascino del quartiere storico di Saint-Leu invita a passeggiare per le sue pittoresche strade con le case colorate, in legno e mattoni. Qui troverete boutique di stilisti, bancarelle, librai e commercianti di beni di seconda mano in un’atmosfera unica che si è rinnovata dopo la riqualificazion di questo ex quartiere operaio nel cuore della città. E’ il luogo giusto per bere un drink sulle terrazze affacciate sui canali e dedicarsi alla frizzante vita notturna con teatri,  concerti e spettacoli.

Da non perdere, il sabato mattina, il mercato sull’acqua (o mercato degli hortillonnages). Organizzato dagli orticoltori locali e dagli Hortillons il mercato fa rivivere la tradizione dell’orticoltura nel 19° secolo ad Amiens. Inoltre, una volta all’anno, nel mese di giugno, nell’ambito della Fête dans la Ville, si svolge il mercato sull’acqua in costume tradizionale: gli orticoltori scendono lungo la Somme su barche piatte cariche di ortaggi, frutta e fiori.

Chemin de Halage

5Chem. de Halage, Amiens, Francia

La vecchia alzaia di Amiens corre lungo la Somme dalla sua sorgente alla baia e offre panorami eccezionali. Vi permette di andare dal quartiere di Saint Leu agli Hortillonnages. Scoprirete ponticelli, canali percorsi dalle barche, edifici che si affacciano direttamente sull’acqua e angoli incantevoli da fotografare.

L’alzaia un tempo era usata per trainare le barche con i cavalli. Il fiume disegna un mosaico di ambienti naturali, la cui ricchezza ecologica è oggi ampiamente riconosciuta per la sua biodiversità. Se avete tempo a disposizione vi consigliamo di percorrerla a piedi o in bicicletta, seguendo il circuito della Canardière, per una passeggiata bucolica tra case e terreni che si attraversano esclusivamente grazie a passerelle eleganti e colorate.

Quai Belu

6Quai Belu, 80000 Amiens, Francia

Il Quai Bélu è uno degli angoli più incantevoli della città, con le sue case colorate dall’architettura tipica della città di Amiens che si riflettono sull’acqua. Passeggiare qui è una vera delizia.

Ma è anche il posto più consigliato per cenare in riva alla Somme con una vista superba sulla cattedrale: è un concentrato di piccoli bistrot e ristorantini. Avrete l’imbarazzo della scelta e al tramonto l’atmosfera è semplicemente unica.

Les Hortillonnages

754 Bd de Beauvillé, 80000 Amiens, Francia (Sito Web)

Alle porte del quartiere Saint-Leu, si trova un eccezionale mosaico di giardini galleggianti, intersecati da canali. Sono gli Hortillonnages: ​​circondati dall’acqua e costituiti da una moltitudine di piccoli appezzamenti coltivati, i giardini sono accessibili solo in barca grazie ad una rete di piccoli canali, i rieux.

Gli Hortillonnages d’Amiens esistono fin dall’antichità. Si trovano nell’ex letto naturalmente paludoso della Somme. Questi luoghi atipici di coltivazione e orticoltura fornivano e riforniscono tuttora Amiens di frutta e verdura, ma anche torba per il riscaldamento. Oggi più di mille proprietari condividono questo spazio verde di 300 ettari per le loro attività di orticoltura o per il giardinaggio, la pesca e l’osservazione della natura: questo ambiente verde, cullato dal flusso dell’acqua, invita alla contemplazione e al riposo.

L’area può essere esplorata attraverso visite guidate sulle barche tradizionali grazie all’Associazione per la protezione e la salvaguardia degli Hortillonnages, con un giro di 45 minuti in mezzo ai canali. Per i più avventurosi o i più romantici, si possono affittare barche a remi in partenza dall’ostello “Ô Jardin”. Per gli amanti delle passeggiate, consigliamo il Circuit de la Canardière, della lunghezza di 13,5 km: vi attendono 3 ore e mezza a piedi in un ambiente idilliaco che favorisce la serenità e la pace.

Inoltre, da maggio a ottobre, gli Hortillonnages prestano il loro ambiente bucolico al Festival Internazionale del Giardino: artisti locali posizionano le loro creazioni nel cuore dei giardini, creando un viaggio poetico e uno sguardo insolito, divertente o critico, ma sempre originale, all’ambiente, alla storia e al futuro di questi giardini galleggianti. Inoltre invitano a riflettere sul tema dello sviluppo sostenibile e sulla conservazione dell’ambiente.

Museo della Piccardia

82 Rue Puvis de Chavannes, 80000 Amiens, Francia (Sito Web)

Inaugurato nel 1867 sotto gli occhi di Jules Verne, il Museo della Piccardia è un gioiello architettonico, costruito sul modello del Museo del Louvre. Al suo interno sono raccolte importanti collezioni di statue, sculture e dipinti, che ripercorrono la Storia dell’Arte dalla preistoria ai giorni nostri.

Oltre ai capolavori del patrimonio locale, sono presenti anche quadri di pittori italiani, tra cui un dipinto del Tiepolo, fiamminghi come Hals e Van Dyck e spagnoli con Picasso e Mirò. Da non perdere le ampie sezioni dedicate all’arte greca ed egizia, che custodiscono 400 oggetti provenienti dagli scavi di Abydos. Durante tutto l’anno il museo organizza mostre temporanee, convegni ed eventi.

Parco di Saint Pierre

980000 Amiens, Francia (Sito Web)

Il Parco di Saint-Pierre è il polmone verde della città, situato a due passi dal quartiere di Saint-Leu: con i suoi 22 ettari di natura, è il luogo perfetto per una passeggiata bucolica.

Vi attendono campi sportivi, parchi giochi, percorsi lungo il lago per trascorrere un momento di relax e svago, proprio nel cuore della città.

Lo zoo di Amiens

10All. du Zoo, 80000 Amiens, Francia (Sito Web)

Nel quartiere Hotoie, il Parco Zoologico di Amiens Métropole vi accoglie in un’isola di 6 ettari di verde: ospita più di 100 specie animali e quasi 500 animali ambasciatori di ecosistemi vulnerabili. Il parco svolge infatti un ruolo importante nella protezione delle specie in via di estinzione e nel progresso della ricerca scientifica.

Gli animali provengono per la maggior parte da altri zoo europei dismessi. Le specie più minacciate vengono trasferite nell’ambito dei programmi internazionali di conservazione. Lo zoo di Amiens ospita quasi 30 specie considerate in via di estinzione nell’ambiente naturale.

Allo stesso tempo, finanzia numerosi progetti di conservazione in situ a livello internazionale: protezione dei panda rossi in Nepal, riabilitazione dei buceri asiatici in India, reintroduzione della tartaruga africana in Senegal, protezione del tamarino pizzicato in Colombia, ecc.

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo

Eventi

I mercatini di Natale di Amiens

Per tutto il mese di dicembre, la città si adorna di magia. Classificato nella top 15 dei mercatini di Natale più belli d’Europa, quello di Amiens merita sicuramente una visita.

Al mercatino di Natale di Amiens vi aspettano più di 130 chalet allestiti nel centro storico: potrete scaldarvi con vin brulé, gustare i dolci tipici della tradizione, ascoltare canti natalizi, pattinare sul ghiaccio e ammirare il gigantesco albero di Natale che brilla di mille luci. La manifestazione è resa ancora più speciale grazie allo spettacolo di suoni e luci Chroma, che utilizza la facciata della cattedrale gotica come una magica tela: 50 minuti di pura meraviglia.

La Grande Réderie, il mercato delle pulci

Due volte l’anno, in aprile e ottobre, in Place du Beffroi e nel quartiere di Les Halles, Amiens si risveglia nell’atmosfera festosa della sua tradizionale réderie, ovvero il mercato delle pulci.

Con oltre 80.000 visitatori, la Grande Réderie d’Amiens è diventata il secondo evento più importante del suo genere, dopo la Braderie de Lille. Dalle cinque del mattino, 51 strade, per una superficie di 15.000 m², sono invase da cacciatori di occasioni che provengono non solo dall’Alta Francia, ma anche da tutta Europa e perfino da Canada e Australia.

In un clima di festa, ben 700 professionisti imbandiscono i loro banchi traboccanti di oggetti di antiquariato e dell’usato, dove potrete scovare il vostro piccolo tesoro: che sia un fumetto, un annaffiatoio di zinco, un introvabile vinile 45 giri o ancora il bellissimo tavolo in legno di ciliegio che avete sempre sognato, nessuno torna mai a casa a mani vuote.

Dove dormire ad Amiens

Amiens è la meta ideale per una fuga romantica o per un weekend all’insegna di un soggiorno piacevole e ricco di attrattive.

Situato proprio accanto al centro città, il quartiere di Saint-Leu è molto facile da raggiungere: la stazione dei treni è vicina ed è perfetto per chi desidera godersi Amiens sia di giorno che di notte. Un tempo quartiere popolare, le sue case strette e colorate sono oggi diventate gallerie e botteghe artigiane. Ora è designato come il quartiere studentesco ed è incantevole da scoprire a piedi ma soprattutto in battello lungo i canali che costeggiano la città, da cui deriva il soprannome di piccola Venezia del Nord. Di notte si accende con la sua atmosfera festaiola. Inoltre i prezzi degli alloggi sono alquanto contenuti.

Gli appassionati di arte e di storia, opteranno per una sistemazione nel centro città, che riunisce i più grandi monumenti di Amiens. È una zona vivace, ben servita dalla stazione SNCF ma se venite in auto sarà più complicato parcheggiare. Le tariffe sono identiche al distretto di Saint-Leu.

Se invece desiderate una sistemazione più tranquilla, vi consigliamo il quartiere di Henriville, in cui visse Jules Verne. Situato a sud del centro cittadino, gli alloggi sono meno numerosi rispetto agli altri quartieri, in quanto prevalentemente residenziali ma anche molto economici.

Il quartiere Saint-Pierre si trova a nord del quartiere Saint-Leu. Al suo interno si trova un grande parco di 22 ettari di verde, molto apprezzato dalla gente di Amiens. È una zona residenziale, ci sono pochi alloggi ma a prezzi molto contenuti.

Offriamo le migliori tariffe Se trovi a meno rimborsiamo la differenza.
Cancellazione gratuita La maggior parte delle strutture permette di cancellare senza penali.
Assistenza telefonica h24 in italiano Per qualsiasi problema con la struttura ci pensa Booking.com.

Hotel e B&B consigliati ad Amiens

Hotel
Mercure Amiens Cathédrale
Amiens - 21/23 Rue FlattersMisure sanitarie extra
8,3Ottimo 1.546 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
ibis Styles Amiens Centre
Amiens - 10 Rue LamartineMisure sanitarie extra
8,6Favoloso 935 recensioni
Vedi Tariffe
B&B
Une Maison en ville, Chambre d'hôtes, Hyper centre d'Amiens
Amiens - 2 Rue Duthoit
9,2Eccellente 249 recensioni
Vedi Tariffe

Come arrivare ad Amiens

Amiens si trova a circa 140 km da Parigi. Il modo più comodo per arrivare ad Amiens è quello di atterrare in uno dei tanti scali parigini. Troverete numerosi voli diretti sull’aeroporto internazionale di Parigi Orly,  Parigi-Charles de Gaulle o Parigi-Beauvais.

Lo scalo più vicino è quello di Beauvais, dove potrete approfittare della linea in Bus 601 della compagnia Oise Mobilité che in circa un’ora vi porterà in città.

Se invece atterrerete negli aeroporti cittadini di Parigi (Orly e Charles de Gaulle), potreste noleggiare un’auto in aeroporto per spostarvi in totale libertà ed esplorare il nord della Francia: la città di Amiens dista infatti solo 1 ora e mezza di auto dall’aeroporto di Parigi Charles de Gaulle.

Infine, se preferite utilizzare i mezzi pubblici, potete raggiungere facilmente Amiens in treno.

Meteo Amiens

Che tempo fa a Amiens? Di seguito le temperature e le previsioni meteo a Amiens nei prossimi giorni.

giovedì 26
11°
21°
venerdì 27
18°
sabato 28
18°
domenica 29
18°
lunedì 30
17°
martedì 31
21°

Dove si trova Amiens

Non lontano dal confine con il Belgio, Amiens si trova nel dipartimento della Somme nella regione dell'Alta Francia. 

Vedi gli alloggi in questa zona

Località nei dintorni