Dove dormire in Francia

In Francia esistono diverse tipologie di alloggio che sapranno rispondere alle esigenze individuali. In generale il livello e la qualità degli alloggi è ottimo e le strutture sono di buon livello e arredate con gusto.

La maggior parte delle strutture prevede il bagno in camera ma dal prezzo della camera è esclusa la colazione, le petit dejeuner.

Hotel

Gli hotel sono classificati in base alle stelle, da 1 a 4. Il livello è in generale molto alto e applicano quasi tutti un supplemento per la prima colazione, per ciascun ospite.

Le grandi catene alberghiere sono più diffuse sulla costa e nelle città, mentre nei villaggi e nelle zone rurali troverete piccoli alberghi a conduzione familiare (auberge), affacciati su splendidi paesaggi e immersi nella natura In molti casi offrono anche un ottimo servizio di ristorazione che in alcuni casi è anche l’unico del villaggio!

  • Gli alberghi a 4 stelle spesso sono realizzati all’interno di costruzioni tradizionali del luogo, come antichi palazzi d’epoca, manieri (manoir), fattorie (ferme), castelli (chateaux), monasteri (monastère), frantoi (moulin à huile), priorati (prieurés) o ex abbazie ristrutturate (abbayes). Se avete occasione di concedervi una notte speciale non perdetevi un soggiorno in queste strutture: ricche di fascino e di storia, sono hotel circondati da splendide tenute, con roseti, uliveti e affacciati su paesaggi mozzafiato.
  • Molti hotel sono sprovvisti di camere singole e adattano camere doppie a uso singolo.
  • Non spaventatevi per i cuscini: in Francia usano guanciali cilindrici e lunghi, molto scomodi rispetto alle nostre abitudini. Di solito però, negli armadi ci sono sempre anche gli oreillers, ovvero quelli rettangolari e piatti.

Chambres d’hôtes

Le chambres d’hôtes sono l’equivalente francese dei B&B. Sono assolutamente il modo migliore per scoprire la Francia rurale: case private arredate con un gusto impeccabile, di solito immerse nella natura, dotate di piscina, dove vengono serviti a colazione e ai pasti (su richiesta) i prodotti locali, spesso coltivati dagli stessi proprietari.

La bellezza di queste strutture nasce proprio dalla cordialità dei proprietari e dalla posizione. Ogni camera è studiata per regalare agli ospiti serenità e confort e nei casi più esclusivi (maison d’hôtes), sono ricavate all’interno di castelli e antichi mulini.

In particolare vi segnaliamo un tipo particolare che troverete in Camargue, il mas, ovvero case coloniche provenzali, fatte di pietra, con le imposte di legno colorate, circondate da splendidi giardini, insomma un vero e proprio angolo di paradiso. Soprattutto in Camargue sono il modo migliore per alloggiare e spesso sono dotate anche di manieri con la possibilità di provare una passeggiata a cavallo in mezzo alla natura.

Case in affitto

Un altro tipo di sistemazione ottimo per esplorare alcune zone della Francia sono le case in affitto. Questo genere di soluzione permette di vivere una vacanza più rilassante, scoprendo da vicino la bellezza del territorio, senza fretta ed entrando in contatto con la cultura del luogo, in totale autonomia.

E’ indicato soprattutto alle famiglie con ragazzi e bambini, per la maggior libertà nella preparazione dei pasti e negli orari. Molto spesso vengono affittate anche le biciclette, un modo divertente per visitare i luoghi.

Vengono messi a disposizione diversi tipi di alloggi, dai monolocali alle ville con piscina. Noi vi consigliamo le gîtes ruraux, ovvero le case di campagna, che generalmente sono ricche di quel fascino unico che solo questo tipo di sistemazione conserva case di pietra, circondate da stupendi giardini, immersi nella natura e dove la sera potrete ammirare splendide stellate al suono delle cicale. Si possono trovare sia strutture molto spartane che vere e proprie ville o dependance dotate di tutti i confort. Le gîtes panda sono quelle situate all’interno dei parchi regionali.

Castelli

Se volete concedervi una notte davvero speciale, anche se decisamente costosa, potete provare lo châteaux, ovvero i castelli e le case padronali, molto spesso inserite in meravigliosi domaines viticoles, le tenute vinicole, dai paesaggi meravigliosi: in questo caso vi consigliamo anche di usufruire della abbondanti cene a base dei prodotti della tenuta, delle degustazioni dei vini e della visita guidata degli appezzamenti, in cui vi verranno spiegate anche le antiche tecniche di coltivazione.

Sono esperienze davvero uniche per vivere una notte “da re” e lasciarsi coccolare dalle premurose attenzioni dei proprietari e vi consigliamo questo tipo di alloggio di lusso soprattutto se state progettando una luna di miele unica e indimenticabile.

Ostelli

Per risparmiare si può decidere di soggiornare presso gli ostelli, che in Francia troverete su tutto il territorio. Li troverete in ogni caso più facilmente sulla costa e nelle città più grandi.

Le tariffe non prevedono di solito colazioni e lenzuola e non sempre la struttura mette a disposizione la cucina.

Di solito non si accettano prenotazioni telefoniche.

Campeggi

Una soluzione molto diffusa in Francia e decisamente economica sono i campeggi, aperti da marzo fino a settembre/ottobre.

Per chi ama la natura e vuole una vacanza più spartana, chi viaggia con roulotte al seguito o in camper, il campeggio è una modalità di alloggio conveniente, che da la possibilità di una sosta temporanea lungo il proprio itinerario o la base fissa per tutta la durata del soggiorno.

Caratteristiche

  • Come per gli hotel, anche i campeggi sono classificati dalle stelle in base al numero e alla qualità dei servizi offerti.
  • Le tariffe variano in base alle persone, tende e veicoli e spesso le strutture offrono prezzi agevolati per coppie con tenda e automobile.
  • Attenzione: in molti casi la reception resta aperta solo al mattino e alla sera.
  • Camping à la ferme: è il campeggio in fattoria, una soluzione originale e divertente soprattutto per le famiglie che viaggiano con bambini.
  • Vi ricordiamo che in Francia il camping sauvage, ovvero il campeggio libero è vietato per legge, anche se in alcune zone viene tollerato.

Prenotare online

Vi consigliamo caldamente di prenotare nei mesi di maggior affollamento turistico, ovvero durante l’estate, in cui soprattutto la zona costiera è meta di vacanze per le splendide spiagge.

Le autorità locali impongono una tassa turistica, taxe de séjour, che viene applicata dai gestori solo in alta stagione.

  • Bassa stagione: da ottobre/novembre a febbraio/marzo. In questo periodo molte strutture rimangono chiuse per almeno 2 settimane. Se desiderate visitare le zone meno turistiche vi consigliamo di verificare prima la disponibilità di hotel e b&b.
  • Mezza stagione: marzo/maggio e settembre/ottobre
  • Alta stagione: da giugno a settembre

Vi ricordiamo che in concomitanza dei grandi eventi culturali che richiamano moltissimi visitatori, come il Festival di Avignone o il Festival Interceltique de Lorient, le città raggiungono il tutto esaurito. In questi casi vi consigliamo di prenotare con largo anticipo per trovare le soluzioni migliori.

Verifica disponibilità e tariffe

Utilizza il form seguente per verificare in tempo reale la disponibilità e i prezzi delle camere.