Corsica

Isole di Lavezzi

Le Isole Lavezzi sono un angolo di paradiso, incastonato in un mare dai colori caraibici e dalle trasparenze polinesiane, con rocce dalle forme bizzarre.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

L’arcipelago di Lavezzi è un piccolo paradiso ancora poco conosciuto dal turismo di massa. La sua incredibile bellezza nasce dal contrasto cromatico fra il turchese e il blu delle sue acque cristalline e le tinte pastello delle rocce di granito, modellate dal vento e dal mare.

Vi sembrerà di essere arrivati in un bizzarro giardino acquatico dalle forme curiose, alcune a squame come quelle di enormi mostri marini, altre morbide e levigate come palle di gelato.

Arcipelago delle Isole Lavezzi

Questo pugno di isole e isolotti dal colori caraibici, che oggi incanta visitatori di tutta Europa, un tempo era zona di incursioni piratesche e barbariche: i corsari partivano da qui per effettuare le scorribande e le razzie a Bonifacio.

L’arcipelago è composto da moltissime isole ma le più importanti da ammirare sono:

Cosa vedere sull’Isola di Lavezzu

Cala Achiarina

Lavezzu è l’unica isola dell’arcipelago ad essere visitabile in autonomia. Ricordatevi che è completamente disabitata e non esistono servizi turistici. Quindi, vi consigliamo di imbarcarvi muniti di tutto l’occorrente per affrontare la giornata: acqua in abbondanza, cibo e vivande, creme solari e cappellino per proteggervi dal sole cocente e un sacco della spazzatura per riportare a terra i rifiuti che avrete accumulato durante la visita.

Il nostro consiglio è quello di sfruttare le ore più fresche della giornata per fare il giro a piedi dell’isola: un comodo sentiero vi permetterà di visitarla in 1 ora, anche se le soste fotografiche per immortalare i colori stupefacenti dell’isola, dilungherà sicuramente i tempi.

Durante il percorso avrete modo di vedere due cimiteri1: ospitano i resti degli 800 marinai e soldati che morirono durante l’affondamento nel 1855 del Sémillante, una fregata dell’esercito francese naufragata durante una tempesta.

Ma la vera attrattiva dell’isola sono le sue incantevoli spiagge dai colori caraibici, dalle trasparenze polinesiane e dai fondali bassi, adatti anche ai bambini. Da Cala Lazarina a spiaggia di Cala Achiarina2, dalla spiaggia di Cala Giunco3 alla spiaggia di Cala di u Lioni4.

La più bella in assoluto è Cala de la Chiesa5: è riparata dal vento, si riesce a nuotare e le barche non possono avvicinarsi grazie alla presenza di grandi scogli.

Cosa vedere sull’Isola di Cavallo

L’Isola di Cavallo è privata: l’attracco è severamente vietato. Si può raggiungere esclusivamente nel caso in cui si scelga di soggiornare in uno degli hotel dell’isola, come l’Hotel & SPA des Pecheurs o si affitti una residenza estiva.

Questo angolo meraviglioso ha conservato intatto il suo fascino selvaggio grazie al fatto che l’isola è rimasta disabitata per secoli. Ancora oggi, per 8 mesi l’anno, qui non c’è anima viva e questo fazzoletto di terra si ripopola solamente durante i mesi estivi. Inoltre circolano solamente veicoli elettrici.

Ovviamente, per coloro che avranno la fortuna di soggiornarvi, il pregio dell’isola sono le sue spiagge favolose, punteggiate da scogli bizzarri e facilmente raggiungibili a piedi o con una macchina elettrica. Vi attendono tuffi in uno splendido mare cristallino dai colori che spaziano nei toni del blu, del verde e dell’azzurro.

Spiaggia la Double6 è una stupenda distesa di sabbia finissima, impreziosita da rocce dalle forme originali da cui si può ammirare in lontananza un bel faro. Sulla sua riva si possono raccogliere le famose conchiglie di Santa Lucia, dalla particolare conformazione a spirale.

La spiaggia di Palma7 è la più grande dell’isola, caratterizzata da una favolosa sabbia bianca e finissima che degrada dolcemente nelle acque dalle mille sfumature. 

Invece Plage de Zeri8 è una delle più selvagge, circondata da una vegetazione verdissima e rigogliosa, che fa da contorno a un mare cristallino e trasparente. 

Infine menzioniamo Plage Greco9, posizionata nella zona più solitaria dell’isola. Qui i contrasti di colore sono ancora più accentuati e il colore turchese del mare quasi accecante. Nelle giornate limpide e senza foschia, potrete vedere chiaramente i contorni della Corsica.

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo

Come arrivare alle Isole Lavezzi

L’arcipelago delle Isole Lavezzi si trova al largo della città di Bonifacio, a soli 10 km. Le isole sono raggiungibili esclusivamente via mare partendo proprio da Bonifacio.

Potrete scegliere tra 4 tipologie di gite in barca: tramite navetta marittima, scegliendo una crociera di un giorno, optando per una crociera privata con skipper oppure, se siete in possesso di patente nautica, noleggiando un’imbarcazione.

Isole Lavezzi con la navetta

In alta stagione le navette per le isole Lavezzi partono tutti i giorni dal porto di Bonifacio ogni ora dalle 09.30. Purtroppo non è possibile prenotare il viaggio in anticipo ma dovrete acquistare i biglietti direttamente allo sportello della compagnia al porto. Gli orari possono subire variazioni a seconda delle condizioni meteorologiche del mare: le onde alte infatti potrebbero impedire alle barche, che sono piuttosto piccole, di intraprendere il viaggio.

Il trasferimento dura circa 30 minuti da Bonifacio all’Isola di Lavezzu, il punto di arrivo. Una volta sbarcati potrete trascorrere anche l’intera giornata sull’isola e riprendere una qualsiasi delle navette che effettuano collegamenti con Bonifacio per tutto il giorno.

Durante il viaggio di ritorno, vi consigliamo di sedervi sul lato destro della barca, per avere la visuale migliore e scattare le fotografie all’Isola del Cavallo, al Golfo di Sperone e al Capo di Pertusato. Rientrando al porto ammirerete anche le bianche scogliere di Bonifacio e avrete una vista spettacolare sulle case arroccate a più di 70 metri di altezza. Sempre nel tragitto di rientro si può vedere la grotta di Sdragonato con la sua curiosità geologica naturale, un foro nella parte superiore della grotta che rappresenta perfettamente la mappa della Corsica.

Isole Lavezzi in crociera

A differenza del trasporto via navetta, le gite in barca alle isole Lavezzi, dopo la partenza dal porto di Bonifacio, prevedono 2 tappe intermedie per fare il bagno nelle acque più limpide dell’arcipelago: in una caletta dell’isola di Lavezzu e nella laguna di Sperone, incantevole.

La mini crociera include anche la colazione servita dopo l’imbarco e il pranzo con aperitivo direttamente a bordo.

Sulla via del ritorno, la rotta scelta dalla compagnia vi permetterà di ammirare la riserva naturale Bouches de Bonifacio, l’isola di Cavallo, Cap Pertusato e le scogliere di Bonifacio, oltre alla grotta di Napoleone e alla grotta Sdragonata.

Dove dormire a Isole di Lavezzi

Per vedere tutte le strutture e prenotare un alloggio a Isole di Lavezzi utilizza il form seguente, inserendo le date del soggiorno.

Offriamo le migliori tariffe Se trovi a meno rimborsiamo la differenza.
Cancellazione gratuita La maggior parte delle strutture permette di cancellare senza penali.
Assistenza telefonica h24 in italiano Per qualsiasi problema con la struttura ci pensa Booking.com.

Hotel consigliati a Isole di Lavezzi

Hotel
Solemare
Bonifacio - Nouvelle MarineMisure sanitarie extra
8,8Favoloso 1.439 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Hôtel Maora Village
Bonifacio - Route de Santa Manza
8,6Favoloso 1.431 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Best Western Hotel du Roy d'Aragon
Bonifacio - 13, Quai Comparetti
8,4Ottimo 1.404 recensioni
Vedi Tariffe
Vedi tutti gli alloggi

Dove si trova Isole di Lavezzi

Le isole Lavezzi si trovano davanti alla città di Bonifacio e sono il punto più meridionale della Francia.

Vedi gli alloggi in questa zona