Bretagna

Ille-et-Vilaine

Abitata da corsari e avventurieri, Ille-et-Vilaine è famosa per i borghi di Saint-Malo e Dinard, per la magica foresta di Paimpont e per le ostriche di Cancale.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze
Cerca

Questa piccola regione cuscinetto con la Normandia ha rappresentato per secoli una zona burrascosa, battuta da corsari, avventurieri, pittori e mercanti che avevano Saint-Malo come base e che resero celebri e ricche di fasti le località della costa.

All’interno invece le grandi dinastie feudali costruivano meravigliosi castelli fortezza che ancora oggi punteggiano la campagna come CombourgFougères Vitré.

Viaggiando un questa zona potrete ammirare splendidi paesaggi e fare un tuffo nel passato assaporando una deliziosa cucina di pesce, curiosando fra i mercati, esplorando i meravigliosi canali che partono da Dinard e visitando i monumenti di Rennes.

Saint-Malo

Nata come città dei corsari dall’antica tradizione piratesca, ha conservato nei secoli uno spiccato spirito d’indipendenza e di bellicosa autonomia, individuabile nelle imponenti fortificazioni protese sull’oceano che le conferiscono un’aria fiera e maestosa. Purtroppo, soprattutto nei mesi estivi, Saint-Malo è presa d’assalto dai turisti e l’alta concentrazione di bar, ristoranti e caffè rendono la sua visita rumorosa e spesso difficoltosa.

Nonostante questo, il gioco delle maree, la splendida posizione sul fare e il fascino antico, rendono questa città fortezza di una bellezza sconcertante.

Il cuore della città è Intra-Muros, la cittadella fortificata: dovete perdervi nelle tante viuzze alla scoperta degli scorci più suggestivi, dove potrete incontrare i lussuosi palazzi dei mercanti, la cattedrale e gli imponenti bastioni.

La foresta di Paimpont

235380 Paimpont, Francia (Sito Web)

L’antica e misteriosa foresta di Paimpont, conosciuta anche come foresta di Brocéliande, è intrisa di leggende che ruotano attorno alle mitologiche figure di MerlinoRe Artù e i cavalieri della Tavola Rotonda.

La bellezza di questi boschi, fra laghetti, ruscelli, rocce ricoperte di muschio e pietre dalle forme curiose, fa da cornice ai racconti magici che da sempre ne fanno una meta di pellegrinaggio per gli amanti del genere e della fantasia.

Dinard

Dinard è una sofisticata cittadina di villeggiatura sul mare, che incanta per le scogliere che la circondano e le splendide residenze d’epoca, al punto da essere soprannominata “Nizza del Nord”: talmente affascinante che gli aristocratici inglesi la scelsero come meta prediletta di villeggiatura nell’800.

Per calarvi un po’ in questa atmosfera d’altri tempi basta ammirare le tende a strisce sulle spiagge, i ristoranti e i lungo mare eleganti.

Rennes

Sebbene la “capitale” della Bretagna non sia molto amata dai francesi, è una città molto vivace, dalla radicata identità bretone, fiera e orgogliosa, con un bel centro medievale e una spiccata presenza di giovani e studenti.

Il centro storico di Rennes vi regalerà tutti gli splendori dell’architettura medievale: del grande incendio del 1720 è rimasto intatto il quartiere che si snoda intorno alla cattedrale Saint-Pierre e a rue de la Psalette.

Oltre alla città medievale, esiste una Rennes classica, ricca e maestosa come il Parlamento di Bretagna, il municipio, gli eleganti palazzi di rue Saint-Georges e la chiesa di Saint-Germain.

Cancale

Cancale, una pittoresca cittadina incastonata in una bellissima baia che ricorda la forma di una conchiglia, è il paradiso per gli amanti delle ostriche. Infatti se arriverete in città con la bassa marea potrete vedere le file ordinate degli allevamenti di ostriche che qui sono il piatto reale.

Tutto qui ricorda questo rinomato frutto di mare, dai tanti ristorantini alle bancherelle di pescatori che servono tantissime varietà di crostacei fino al piccolo museo ad essi dedicato.

Non perdetevi un giro alle bancharelle sul porto: qui potrete gustare le ostriche più fresche di tutta Francia, grosse e polpose, direttamente dai banchi dei pescatori. E’ un’esperienza unica non solo per il palato ma anche per i vostri occhi.

Dol-de-Bretagne

Dol-de-Bretagne è immersa in una dolcissima campagna ed è una cittadina tranquilla, ottima base per esplorare la zona circostante. A rendere particolarmente interessante Dol-de-Bretagne è la sua strepitosa cattedrale gotica, una delle più belle della Bretagna, che con il suo immenso portale e la sua navata lunga 93 metri saprà far innamorare tutto gli appassionati d’arte.

Per scoprire il carattere medievale della città percorrete la Grand-rue e rue Lejamptel, addentrandovi nei cortili aperti, circondati da stupende case a graticcio mentre per una bella passeggiata prendete la promenade des Douves dalla quale avrete una vista magnifica sulla palude di Dol.

A due chilometri a sud troverete inoltre il più grande minhir della Bretanga, il Menhir du Champ-Dolent.

Fougères

Fougères è una cittadina medievale sovrastata da un imponente castello-fortezza con tanto di bastioni merlati, fossato e ben 11 torri dal tetto conico da cui si gode di una splendida vista.

Da non perdere un giro per la città vecchia partendo da rue Nationale, passando per la città alta con il munucipio e la chiesa di Saint-Léonard e dai suoi giardini scendete alla città bassa, nell’antico quartiere dei conciatori e dei tintori, che utilizzavano le acque del fiume e dove ancora troverete case in legno e una delle più belle macellerie della Bretagna, una bottega medievale originale. Molto bella anche la passeggiata in rue des Vaux che costeggia i bastioni.

Per un tuffo nella natura recatevi allaforesta di Fougéres dove potrete seguire diversi itinerari a piedi, da quello che vi porterà alla scoperta di antichi megaliti a quello dei vecchi castelli.

Ai primi di luglio la città si anima con i Voix de Pays con musica in tutti i bar e le piazze della città.

Vitré

Questo splendido centro medievale vi riporterà indietro nel tempo, in un tuffo nella storia grazie alle sue pittoresche vie e al castello fiabesco. Non perdetevi un giro nel centro storico, miracolosamente rimasto intatto e dal patrimonio architettonico straordinario. In particolare bighellonate in rue d’Embas, rue Baudraire e rue Notre Dame.

Merita una visita anche il grande mercato del lunedì e il piccolo mercatino dei vignaioli, le panier du samedì in rue de la Poterie il sabato mattina. Se avete tempo di fare una deviazione, a circa 30 km a sud di Vitré potrete ammirare uno dei monumenti megalitici più affascinanti della regione, la Roche aux Fées, la roccia delle fate, una camera funeraria lunga 11 metri. Chiedete indicazione perchè non è segnalata adeguatamente.

Combourg

Il romantico villaggio di Combourg può essere un punto strategico per visitare la dolce campagna bretone fra villaggi pittoreschi e imponenti castelli. Proprio come il castello di Combourg, dove ha vissuto lo scrittore Chateaubriand, che sembra uscito direttamente da un libro di favole, con i suoi aguzzi torrioni e la meravigliosa posizione sul fiume.

Oltre alla storia dello scrittore, meritano una visita i magnifici giardini riccamente adornati di fiori.

Castello di Bourbansais

10La Bourbansais, 35720 Pleugueneuc, Francia (Sito Web)

Se amate gli animali esotici o viaggiate con bambini può essere una sosta divertente fermarsi al parco safari più bello di Francia, soprattutto perchè incorniciato dallo splendido sfondo del castello di Bourbansais.

Oltre alla visita del parco da aprile e settembre potrete assistere a spettacoli di falconeria e una simulazione di battuta di caccia con 50 cani.

Bécherel

La città, che domina la valle superiore del fiume Rance, è un’ex roccaforte per scopi militari che mantiene traccia delle diverse epoche che hanno segnato la sua storia turbolenta.

Lino e canapa hanno fatto la fortuna di Bécherel nei secoli XVI e XVIII secolo. Oggi, questo antico centro urbano ben conservato con un meraviglioso patrimonio architettonico, è diventato la prima Città dei Libri in Francia e il centro pullula di coloratissime e originali librerie tutte da fotografare.

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo

Itinerario nel’Ille et Vilaine

Percorso: 300 km | Durata: 3 giorni | Periodo consigliato: giugno/luglio

Questo itinerario di 3 giorni vi permette di vedere i luoghi migliori della regione senza perdere tempo e non sbagliando un luogo. È ideale per chi deve intraprendere un viaggio lungo e ha i giorni contati.

Vi suggeriamo di sfruttare le magnifiche opportunità di fare passeggiate, di rilassarvi in spiaggia o di visitare i magnifici castelli.

  1. Saint-Malo
  2. Dinard
  3. Combourg – Fougères – Vitré – Château de Bourbansais (oppure Rennes)

Approfondimenti

Saint Malo

Saint Malo

Chiamata la città corsara, Saint Malo incanta per il suo fascino piratesco: un viaggio nel tempo con i suoi bastioni, la cittadella fortificata e le vedute sul mare burrascoso.
Cancale

Cancale

Questo delizioso villaggio bretone, affacciato sulla Costa Smeralda, è il paradiso per gli amanti delle ostriche, che si possono degustare direttamente in spiaggia.
Rennes

Rennes

Rennes è una città molto vivace, dalla radicata identità bretone, fiera e orgogliosa: vanta uno strepitoso centro storico medievale, con un numero incredibile di case a graticcio.
Foresta di Paimpont

Foresta di Paimpont

L'antica e misteriosa foresta di Brocéliande è intrisa di leggende su Merlino e Re Artù: vi aspettano querce secolari, laghi delle fate, siti druidici e incantevoli sentieri nei boschi.
Dinard

Dinard

Località balneare divenuta famosa durante il periodo della Belle Epoque, Dinard è un'incantevole cittadina affacciata sulle baie verdi della Costa Smeralda.