Bretagna

Scogliere selvagge, borghi medievali, spiagge di sabbia fine e acque turchesi, foreste misteriose e siti archeologici: vi aspetta tutto questo in un viaggio nella fiera Bretagna.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

Questo angolo di terra proteso verso l’oceano atlantico è uno dei luoghi più romantici e suggestivi d’Europa.

Rimarrete incantati dalle sue scogliere sferzate dal vento, dai fari arroccati e battuti dal mare in tempesta, dai suoi pittoreschi villaggi di pescatori, dalle leggendarie foreste, dai castelli incantati, dalle baie rocciose plasmate in forme fiabesche.

Ma soprattutto sarete rapiti e affascinati da una cultura di tradizioni e leggende che affondano nella mitologia celtica, appassionatamente sentita e vissuta dalla popolazione locale.

Tutto questo è la Bretagna, terra antica e mai domata fino in fondo.

Cosa vedere in Bretagna

Protesa verso l’Oceano Atlantico, la Bretagna è una terra ricca di tante anime diverse, che la rendono unica per bellezza e fascino in tutta Europa: dalla natura selvaggia, ideale per passeggiate rigeneranti, ai siti preistorici, passando per le spettacolari cittadine medievali con il loro fascino storico.

Quasi al confine con la Normandia, si trova Saint Malo, la città corsara, fortificata e possente: un assaggio della storia leggendaria della Bretagna.

Altrettanto incantevole e pittoresco il borgo di Dinan, che conserva intatta la sua bellezza medievale così come Quimper, Rennes e Vannes: in queste meravigliose cittadine, le case a graticcio, i centri storici perfettamente conservati e i vicoli stretti, regalano ai visitatori in tuffo indietro nel tempo.

Decisamente più moderna invece Brest, pesantemente danneggiata dalla Seconda Guerra Mondiale: la città ha saputo rinascere e rinnovarsi, puntando sulla vocazione marittima e sulla cultura moderna.

Se invece amate la mitologia, allora dovete assolutamente recarvi nella Foresta di Paimpont: qui ogni angolo rigoglioso parla di Re Artù, di Merlino e Morgana. Un luogo leggendario intriso di mistero e di magia. Se invece prediligete la storia, Carnac è il posto per fa per voi. Qui si trova uno dei più grandi siti archeologici europei, con oltre 3000 menhir perfettamente allineati.

Una componente pittoresca della Bretagna è sicuramente a sua vocazione marinara: a Cancale, patria delle ostriche e a Concarneau, piccola cittadella fortificata, potrete vivere tutto l’amore per il mare che questa regione custodisce gelosamente.

Infine, imperdibile e maestosa, la Costa di Granito Rosa è il gioiello di tutto il litorale bretone: qui il mare e il vento hanno modellato le rocce in stravaganti e bizzarre forme fantasiose, che al tramonto si incendiano con il particolare colore della pietra. Da qui passa il famoso Sentiero dei Doganieri, un anello che permette di visitare tutta la Bretagna a piedi.

Quando andare in Bretagna

A differenza vicina Normandia, spesso della fredda e ventosa, la Bretagna è caratterizzata da uno splendido clima mite, dovuto alle dolci influenze della Corrente del Golfo che porta i suoi benefici. Nonostante questo non pensiate di essere ai Tropici: il suo affacciarsi direttamente sull’oceano, le conferisce un clima spesso ventoso e burrascoso, che porta repentini temporali e bruschi cambi di temperature.

In ogni caso il periodo migliore è l’estate, da giugno a settembre, quando si riduce sensibilmente la possibilità di trovare brutte giornate piovose e quando le temperature superano i 20°. La sua posizione, incastonata fra la Manica e l’Atlantico, regala a questa terra un clima ideale, mai troppo freddo o troppo caldo e giornate più lunghe rispetto ad altre zone della Francia.

Inoltre durante i mesi estivi, la regione si anima di eventi e manifestazioni a carattere storico, culturale e nautico, che rendono vivi i suoi borghi. Primo fra tutti da segnalare, il Festival Interceltico di Lorient, culla della cultura celtica in Bretagna. Ogni anno la cittadina richiama migliaia di visitatori che arrivano da tutta Europa per celebrare la lingua, la musica e la cultura celtica: in un clima di festa e di gioia, si assiste a un ricco programma, con più di 200 spettacoli e 4.500 artisti.

Come arrivare in Bretagna

La Bretagna purtroppo non è servita da voli diretti dall’Italia. A meno che scegliate di raggiungerla in macchina o con il treno, sarete praticamente costretti ad atterrare a Parigi: qui potrete noleggiare un’auto in aeroporto per iniziare il vostro viaggio in Bretagna.

Sebbene abbiate anche la possibilità di atterrare a Parigi Beauvais sono consigliabili i due aeroporti principali della capitale, Parigi Orly e Parigi Charles de Gaulle: i due scali internazionali parigini, infatti, sono molto vicini alle arterie stradali che portano in Bretagna. Inoltre vedono una maggior concentrazione di compagnie aeree provenienti dall’Italia. L’alternativa più vicina, anche se con meno collegamenti, è quella di arrivare all’aeroporto di Nantes, alle porte della Bretagna.

Se invece desiderate spostarvi con i mezzi, il treno è sicuramente la soluzione più indicata. Rapidi convogli TGV da tutta la Francia, arrivano in diverse cittadine bretoni come Rennes, Quimper e Brest. Ad esempio per arrivare a Brest, si impiegano solamente 3 ore e 40 minuti con il TGV da Parigi, 6 ore e 30 minuti da Lione, 6 ore da Bordeaux e 8 ore e 30 minuti da Marsiglia.

Chi preferisce arrivare in Bretagna in auto direttamente dall’Italia, dovrà utilizzare, per superare il confine con la Francia, i tunnel del Frejus e del Monte Bianco, se parte da Milano o da Torino; oppure il valico di Ventimiglia e prendere l’autostrada in direzione Parigi. Sono da mettere in conto circa 11 o 12 ore di macchina lungo l’autostrada A6 fino a Parigi, per poi prendere la A11 che passa da Chartres/Le Mans e dirige verso Rennes.

Dove si trova

Alloggi Bretagna
Cerchi un alloggio in zona Bretagna?
Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Bretagna
Mostrami i prezzi