Auxerre

Auxerre incanta i visitatori con il suo centro storico, con le pittoresche e colorate case a graticcio e le strette stradine lastricate di origine medioevale.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

Auxerre è un’incantevole cittadina nel nord-ovest della Borgogna, a meno di 2 ore da Parigi. Con le sue numerose case ed edifici antichi perfettamente conservati, Auxerre ha conservato un ricco patrimonio storico medievale.

Rimarrete affascinati dai suoi monumenti, dalla zona pedonale nel centro città, dai suoi musei e dalle magnifiche banchine lungo il fiume Yonne. La posizione a pochi chilometri dai vigneti di Chablis, uno dei più antichi vigneti francesi, la rende anche una destinazione enoturistica da visitare in un fine settimana.

Cosa vedere ad Auxerre

Dalle rive dell’Yonne dirigetevi verso il centro storico di Auxerre per scoprire un dedalo di vicoli antichi ancora ben conservati, con molti edifici religiosi, colorate case a graticcio, piazze affascinanti e stradine tortuose.

Abbazia di Saint-Germain d'Auxerre

12bis Pl. Saint-Germain, 89000 Auxerre, Francia (Sito Web)

Il complesso monastico fu fondato dalla regina Clotilde, moglie di Clodoveo, nel V secolo. Necropoli dei vescovi di Auxerre, l’abbazia ebbe il suo momento di gloria nel IX secolo quando ospitò la prestigiosa scuola di Auxerre, che fu uno dei centri del Rinascimento carolingio.

Questo incantevole monumento riassume sedici secoli di storia della città: sebbene composita e variegata, l’abbazia offre un insieme architettonico di grande interesse e ospita anche un museo che ripercorre la storia della città dalla preistoria al medioevo.

Cattedrale di Saint-Étienne d'Auxerre

2Pl. Saint-Étienne, 89000 Auxerre, Francia (Sito Web)

Modello di eleganza in stile gotico, la cattedrale presenta portali con notevoli bassorilievi. Le finestre del coro e del transetto danno un tono particolare agli spazi interni e costituiscono una delle più belle vetrate conservate in Francia.

Capolavoro dell’arte gotica, la Cattedrale di Saint-Etienne ha la particolarità di avere una sola torre. Anche le vetrate del XV e XVI secolo e il coro sono particolarmente interessanti così come la cripta, per contemplare il rarissimo murale di Cristo a cavallo e il Tesoro, che contiene molti oggetti da collezione, tra cui La Deposizione dalla Croce, di Luca Peni.

La Tour de l'Horloge

3Rue de la Draperie, 89000 Auxerre, Francia (Sito Web)

La Torre dell’Orologio fu costruita nel XV secolo sulle fondamenta di una torre dell’antico castrum gallo-romano. Adibita dapprima a prigione di un conte, fu trasformata nel 1483 in orologio e campanile. Un incendio devastò la torre nel 1825, ma fu restaurata, e in gran parte ricostruita in modo identico, dal grande architetto francese Paul Boeswillwald.

Addossata alla torre, una camera contiene il meccanismo dell’orologio in funzione dal 1483, progettato dall’ingegnoso orologiaio Jean. La sua particolarità risiede nelle sue due lancette: una solare, che percorre il quadrante in 24 ore e l’altra lunare, che ritarda di circa tre quarti d’ora rispetto alla prima. Tuttavia, le due lancette si ritrovano a mezzogiorno nella luna nuova e a mezzanotte nella luna piena.

Place Saint-Nicolas

4Pl. Saint-Nicolas, 89000 Auxerre, Francia

Questo luogo imperdibile della città si affaccia sul lungo fiume, ricordando ai turisti l’antica attività marinara di Auxerre, ai tempi del Port Saint-Nicolas.

Fiancheggiata da case a graticcio, palazzi, ristorantini e negozi, questa piazza ha un’incantevole fontana ai margini della quale è possibile rinfrescarsi: nel XV secolo riforniva il quartiere di acqua potabile. Proprio di fronte, da non perdere la statua di San Nicola, che è stata restaurata recentemente e rappresenta uno dei santi più famosi della cristianità nel Medioevo.

Le banchine dell'Yonne

54 Pl. Saint-Nicolas, 89000 Auxerre, Francia (Sito Web)

Avventuratevi nella città bassa e scoprite le sponde del fiume le cui banchine sono state recentemente rinnovate per offrire ai visitatori un momento di relax.

Potete percorrere il canale del Nivernais per avere una bellissima vista della città o imbarcarvi su una delle tante barche e chiatte che organizzano escursioni lungo l’Yonne.

Durante la passeggiata, passerete sotto i numerosi ponti che attraversano il fiume come il Tourelle e godrete di una vista mozzafiato sui monumenti storici di Auxerre.

Chiesa di Saint-Eusèbe

6Pl. Saint-Eusèbe, 89000 Auxerre, Francia (Sito Web)

Costruita nel XII secolo, la chiesa di Saint-Eusèbe è una delle più belle chiese parrocchiali di Auxerre. Ammirate il suo campanile romanico e le vetrate che adornano la sua facciata.

Immergetevi nelle vestigia del passato della città di Auxerre nel cuore di questa chiesa cattolica e contemplate il candore scintillante delle sue mura che l’hanno resa famosa.

Museo di Storia Naturale di Auxerre

75 Bd Vauban, 89000 Auxerre, Francia (Sito Web)

Etichettato Museo di Francia, il Museo di Storia Naturale è uno dei luoghi imperdibili della regione. All’interno delle sue mura si possono ammirare molteplici collezioni permanenti e temporanee che si occupano della biodiversità del territorio.

Vengono presentati non meno di 150.000 esemplari di storia naturale, fossili, animali imbalsamati e altre specie. Da non perdere anche la visita al giardino alla francese che vi offrirà un momento di relax nel cuore di Auxerre.

Coulée Verte

8Coulée Verte, 89000 Auxerre, Francia

Dal 1989, data di inizio dei lavori di dismissione della vecchia linea ferroviaria Auxerre-Gien, il circuito denominato Coulée verte è cresciuto, sezione dopo sezione, fino a offrire oggi a pedoni, ciclisti o cavalieri un anello di 13,5 km che consente di girare intorno alla città.

Dal piazzale della stazione di Auxerre – Saint-Gervais, il percorso segue il vecchio tracciato della linea ferroviaria che portava a Gien. Questa parte molto popolare, frequentata da amanti dello jogging e camminatori, conduce a Saint-Amâtre.

Il sentiero offre una splendida vista sui monumenti imperdibili della città come la Cattedrale di Saint-Étienne, la Torre dell’Orologio e la Chiesa di Saint-Pierre. Il ponte Vallan invece regala un bellissimo panorama sulla città.

Sulle orme del Cadetto Rousselle

94 Rue Paul Bert, 89000 Auxerre, Francia

Nel 18° secolo ad Auxerre visse un personaggio che ha lasciato il segno, Guillaume Joseph Rousselle o Roussel, noto come Cadet Roussel. Nominato ufficiale giudiziario della città, acquistò una piccola casa bizzarra a cui aggiunse un vecchio portico strampalato. L’aspetto curioso della sua casa e il suo carattere alquanto eccentrico conquistò la simpatia dei suoi concittadini che gli dedicarono perfino una canzone scritta nel 1792, sulle note di Jean de Nivelle, da Gaspard de Chenu, autore di canzoni satiriche. Il motivetto divenne così popolare che venne adottato dai soldati e trasformato in una canzone per l’Armée du Nord. Ancora oggi è cantato dai bambini nelle scuole.

La città di Auxerre ha voluto rendere omaggio a questo personaggio stravagante ma simpatico, dedicandogli una fontana con statua in Place Charles Surruge, in cui il cadetto Roussel è rappresentato in compagnia dei suoi tre grossi cani, i suoi tre bei gatti e una rondine, come nella canzone.

Inoltre, un circuito pedonale di 5 km, segnalato da targhe in bronzo incastonate nella pavimentazione, permette la scoperta del centro storico. Vi consigliamo di ritirare l’opuscolo esplicativo (disponibile in varie lingue presso l’Ufficio del Turismo di Auxerre) che spiega bene l’itinerario e illustra 67 curiosità della città.

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo

Cosa vedere nei dintorni di Auxerre

Chablis

Con il termine Auxerrois si intendono gli incantevoli paesaggi del territorio rurale che circonda la città di Auxerre. Immersa nei vigneti della Borgogna, questa zona si presta per una fuga romantica alla scoperta del turismo enovinicolo, di villaggi pittoreschi e di maestose abbazie.

I vigneti di Chablis

A circa 20 minuti di auto da Auxerre si trova il famoso villaggio di Chablis. Fiore all’occhiello della Borgogna, la cittadina è riconosciuta in tutto il mondo per i suoi vini a base di Chardonnay.

Passeggiando per le sue stradine, potrete fermarvi alla collegiata di Saint-Martin, che un tempo fungeva da rifugio per i monaci di Tours in fuga dai Normanni. Eretta nel 1160, è visibile in lontananza grazie alla sua guglia alta 50 metri, aggiunta successivamente, insieme al campanile.

Proprio accanto, non perdetevi l’Obédiencerie. Questo antico monastero del IX secolo è strettamente legato alla storia dei primi vini di Chablis, poiché qui venivano lasciate riposare le bottiglie di vino del Domaine Laroch. Ancora oggi questo edificio ospita i vini della tenuta, che potrete scoprire durante una visita guidata.

Imperdibile un’escursione per esplorare i vigneti di Chablis, specialmente con i colori dell’autunno e assaggiare le 4 denominazioni della tenuta: Chablis Grand Cru, Chablis Premier Cru, Chablis e Petit-Chablis.

Vézelay

Immerso nel cuore del Morvan, il villaggio medievale di Vézelay è una tappa fondamentale nel dipartimento dell’Yonne. Affacciato sulle verdi pianure della valle del Cure, questa affascinante cittadina collinare nasconde molti segreti. Approfittate di un fine settimana per visitare la Basilica di Saint-Madelaine, capolavoro dell’arte romanica, elencato come patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Non si può lasciare il villaggio senza aver fatto una passeggiata tra i vigneti che circondano il villaggio e che sono costellati di muretti in pietra e piccole capanne di viticoltori. I più coraggiosi potranno anche ammirarli dall’alto a bordo di una mongolfiera.

Abbazia di Pontigny

L’abbazia di Pontigny è una delle più grandi del mondo, con i suoi 4000 mq di terreno: lunga 120 metri, venne costruita secondo le regole dell’ordine cistercense.

Nel 1114 un gruppo di monaci decise di lasciare l’Abbazia di Citeaux per stabilirsi a Pontigny. La costruzione dell’abbazia iniziò nel 1138 e si concluse nel 1150. Questo incredibile edificio è considerato unico nel suo genere sia per le sue dimensioni quanto per il suo stile e la sua semplicità. Infatti la chiesa cistercense è volutamente priva di immagini e colori. La ricerca della perfezione spirituale si riflette in un’architettura alla ricerca dell’essenziale, grazie all’uso della pietra nuda e all’importanza data alla luce come simbolo di meditazione.

I monaci cistercensi vivevano a contatto con la natura e coltivavano cereali e vite nei terreni circostanti: da qui si è sviluppato il famoso vigneto Chablis.

Dove dormire ad Auxerre

Nel cuore della Borgogna, la città di Auxerre è una destinazione fuori dai percorsi turistici più famosi ma ricchissima di fascino. Ci sono molti hotel ad Auxerre e le sistemazioni sono di alta qualità. Se invece siete alla ricerca di un alloggio economico dovrete ripiegare sulle catene alberghiere che si trovano alle porte della città.

Nel centro storico di Auxerre infatti troverete soprattutto hotel di charme, alcuni hotel di categoria superiore e hotel di lusso che vi permetteranno di soggiornare in dimore storiche.

Offriamo le migliori tariffe Se trovi a meno rimborsiamo la differenza.
Cancellazione gratuita La maggior parte delle strutture permette di cancellare senza penali.
Assistenza telefonica h24 in italiano Per qualsiasi problema con la struttura ci pensa Booking.com.

Hotel consigliati a Auxerre

Hotel
ibis budget Auxerre Centre
Auxerre - 28 Rue Etienne DoletMisure sanitarie extra
8,1Ottimo 2.127 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Hôtel ibis Styles Auxerre Nord
Auxerre - Carrefour de l'Europe - RN 6 Direction ParisMisure sanitarie extra
7,8Buono 1.452 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Hôtel Les Maréchaux
Auxerre - 6 Avenue FochMisure sanitarie extra
8,5Favoloso 1.383 recensioni
Vedi Tariffe
Vedi tutti gli alloggi

Come arrivare ad Auxerre

A solo 1 ora e mezza da Parigi, l’Auxerrois e i suoi paesaggi bucolici si rivelano una scoperta senza pari. In macchina, treno o aereo, troverete il mezzo migliore per visitare questa parte della Borgogna

In aereo

Il modo più rapido per raggiungere Auxerre è sicuramente atterrare in uno degli scali parigini: all’aeroporto di Parigi-Orly che dista 160km (circa 1 ora e 30 minuti) oppure all’aeroporto di Parigi Charles de Gaulle a circa 198 km (2 ore), dopo aver noleggiato un’auto direttamente in loco.

In treno

Auxerre è raggiungibile in treno da Parigi (stazione Bercy) in 1 ora e 45 minuti. I collegamenti si effettuano ogni 2 ore con un treno in entrambe le direzioni.

In alternativa le città da cui è più facile prendere un treno alla volta di Auxerre sono Digione (2 ore) e Lione (4 ore).

Meteo Auxerre

Che tempo fa a Auxerre? Di seguito le temperature e le previsioni meteo a Auxerre nei prossimi giorni.

venerdì 9
-1°
sabato 10
-2°
domenica 11
-3°
lunedì 12
-3°
martedì 13
-4°
mercoledì 14
-5°

Dove si trova Auxerre

Auxerre si trova nel cuore dei vigneti della Borgogna a pochi chilometri da Parigi.

Vedi gli alloggi in questa zona

Località nei dintorni