Provenza

Provenza

La Provenza è un’antica terra dal notevole patrimonio storico e culturale: città come Avignone e Aix-en-Provence sorprendono per la loro bellezza architettonica, per le loro piazze, le loro fontane e i loro palazzi.

La Provenza è anche una magnifica terra dai paesaggi meditterranei, dal delta del Rodano alle Alpi italiane si susseguono colori, profumi e sapori che hanno affascinato molti artisti come Van Gogh, Cezanne e Gauguin e che spesso li hanno immortalati sulle loro tele. Immancabile una visita alle formazioni calcaree di Les Baux e alle incredibili gorges du Verdon.

Per scoprire la Provenza e la Camargue visita il nostro sito dedicato.

Da non perdere

Arles

Arles è la città di Van Gogh e lo ricorda la Fondation Vincent Van Gogh, l’Espace Van Gogh e il suggestivo sentiero Van Gogh, che ripercorre i luoghi da dove l’artista ha realizzato le sue più famose tele.

Avignone

Avignone è l’elegante capitale della Vancluse, pittoresca regione di campagna coltivata a lavanda nella quale svetta il famoso Mont Ventoux. La città è famosa per il suo Palais des Papes, residenza del Pontefice, per il Pont Saint-Bénétez e per il Festival delle Arti dello Spettacolo. Nel Musée Angladon è custodito “Vagoni ferroviari”, il particolare dipinto di Van Gogh.

Digne-les-Bains

Digne-les-Bains è una ridente città termale situata ai piedi delle Alpi e nota per i suoi distesi e profumati campi di lavanda selvatica.

Aix-en-Provence

L’eleganza delle piazze e dei boulevard e il prestigio delle sue università rendono l’atmosfera di Aix-en-Provence simile a quella della Rive Gauche di Parigi. La città, che ha dato i natali al pittore Paul Cézanne e allo scrittore Emile Zola, è ricca di arte e cultura: una passeggiata lungo cours Mirabeau e il Circuit de Cézanne permettono di scoprire gli angoli più pittoreschi della città.

Marsiglia

La cosmopolita ed energica Marsiglia, la più antica città francese, oltre ad essere la capitale, rappresenta l’anima concreta della Provenza. Insenature rocciose e spiagge assolate offrono numerose attrazioni per i turisti, ma un tour tra i suoi mercatini simili ai souk marocchini e al suo storico mercato del pesce al Viex Port regala emozioni palpabili. Ma vivere la Provenza è fermarsi nei caffè delle piazze ombreggiate delle sue cittadine e rilassarsi sorseggiando un bicchiere di pastis.

Camargue

La Camargue è una grande e affascinante area naturalistica famosa per i cavalli bianche e i tori neri che pascolano selvaggi all’interno del Parc Naturel Regional de Camargue. Nel delta del fiume Rodano, tra saline, risaie e acquitrini d’acqua dolce, moltissime specie di uccelli trovano ospitalità, come gli stupendi fenicotteri rosa.

Le due più grandi città della Camargue sono Les Saintes-Maries de la Mer e Aigues Mortes. L’Etang de Vaccarès e le vicine isole formano la Riserve Nationale de Camargue.

Les Saintes-Maries de la Mer

Les Saintes-Maries de la Mer è una graziosa cittadina dalle case imbiancate a calce e un’importante meta di pellegrinaggi gitani. Nella città si respira un’atmosfera spagnoleggiante grazie alle numerose feste popolari animate da danzatrici di flamenco e alle corride che si svolgono nell’arena. Les Saintes-Maries de la Mer è nota anche per le vicine di spiagge di sabbia fine che richiamano numerosi turisti durante il periodo estivo.

Aigues Mortes

Aigues Mortes è meravigliosa cittadina cinta da mura medievali e dai bastioni difensivi si ammira un incantevole paesaggio sull’intero territorio pianeggiante.

Parc Naturel Regional de Camargue

Parc Naturel Regional de Camargue è stato creato nel 1970 su un’area di oltre 850 chilometri quadrati e al suo interno ci sono moltissimi sentieri e itinerari da percorrere a piedi. È anche possibile fare una promenade montando i cavalli bianchi tipici della regione oppure avventurarsi in escursioni a battello.

Dove dormire vicino Provenza

Cerchi un Hotel vicino Provenza? Clicca qui per vedere tutti gli alloggi disponibili nei dintorni di Provenza
Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle